Cultura & Società, In rilievo, Ricordi di guerra, Tipi giuliesi

Giulianova. Domenica prossima, 9 ottobre, presentazione in sala Buozzi del libro “Il dissenso al fascismo. Gli italiani che si ribellarono a Mussolini (1925-1943)” di Mario Avagliano e Marco Palmieri.

Dopo l’anteprima nazionale di Napoli, lo storico Mario Avagliano sarà a Giulianova domenica, 9 ottobre, per la presentazione del suo ultimo libro, scritto con Marco Palmieri, “Il dissenso al fascismo. Gli italiani che si ribellarono a Mussolini (1925-1943)”. L’evento, patrocinato dal Comune di Giulianova e dalla Biblioteca “Bindi”, nell’ambito del progetto “Città che legge”, si terrà dalle 10.30 in sala Buozzi. Interverranno, oltre all’autore, il Presidente del Consiglio Comunale di Teramo Alberto Melarangelo, nipote di Alberto Pepe, internato militare morto in un lager tedesco, e Donatella Stacchiotti, bibliotecaria, nipote dell’antifascista giuliese Lidio Ettorre, citato nel libro di Avagliano e Palmieri. Porterà i saluti istituzionali l’assessore alla Cultura Paolo Giorgini. Il giornalista Walter De Berardinis, curatore dell’iniziativa, modererà l’incontro. Avvalendosi dei rapporti delle Prefetture, delle Questure e dei Carabinieri, dei giornali, dei diari e delle lettere dell’epoca, gli autori ricostruiscono le storie di una minoranza di italiani che, all’indomani del delitto Matteotti e fino alla caduta del regime, continuò a esercitare il dissenso, nonostante la morsa della censura. Mario Avagliano e Marco Palmieri sono giornalisti e storici, con il Mulino hanno pubblicato «Vincere e vinceremo! Gli italiani al fronte» (2014), «L’Italia di Salò» (2016), «1948. Gli italiani nell’anno della svolta» (2018, Premio Fiuggi Storia), «Dopoguerra. Gli italiani tra speranze e disillusioni» (2019), «I militari italiani nei lager nazisti» (2020) e «Paisà, sciuscià e segnorine. Il Sud e Roma dallo sbarco in Sicilia al 25 aprile» (2021).

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.