In rilievo, Teramo e Provincia

RISSA AGGRAVATA A SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA: I CARABINIERI ARRESTANO I PRESUNTI RESPONSABILI .

Sant’Egidio alla Vibrata (TE). In data 12 agosto 2022, alle ore 20:00 circa, nel centro storico di Sant’Egidio alla Vibrata (TE), piazza Duca degli Abruzzi, si verifico una violenta rissa per futili motivi, che vide coinvolti: un cittadino albanese, residente a Civitella Del Tronto (TE) e  tre cittadini macedoni, residenti rispettivamente nei comuni di Sant’Egidio Alla Vibrata (TE), Maltignano (AP) e Folignano (AP). Nel corso della colluttazione uno dei macedoni, armato con un coltello a serramanico, ferì con un fendente al volto un cittadino italiano, interpostosi tra i quattro per cercare di disperderli riportando ferite giudicate guaribili in 30 giorni. La rissa continuò per alcuni minuti, anche alla presenza di alcune persone che in quel momento si trovavano occasionalmente in Piazza. Successivamente gli autori della rissa si davano alla fuga nel tentativo di sfuggire alla giustizia avendo intuito che alcune persone presenti avevano allertato i Carabinieri. I militari della stazione di Sant’Egidio alla Vibrata provvedevano ad acquisire le immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza privati ​​in servizio nella zona; trovare testimonianze delle persone presenti sul luogo, tra cui alcuni ed commercianti  e l’uomo rimasto ferito . Il Pubblico Ministero titolare del fascicolo, stante le risultanze investigative, ha richiesto al Giudice per le indagini preliminari del locale Tribunale, l’emissione di misure cautelari a carico dei quattro uomini. Il GIP ha emesso sul conto cautelare dei tre macedoni la misura della custodia in carcere mentre per l’albanese è stata emessa analoga misura da scontare agli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico , provvedimenti eseguiti nella giornata odierna dai Carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica.

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.