In rilievo, Lettere

IL PIANO PER L’EX SADAM VA MIGLIORATO: PRESENTATE DAL CITTADINO GOVERNANTE 17 OSSERVAZIONI

 

 

 

Il nostro gruppo consiliare ha presentato 17 Osservazioni alla Variante del Piano di Recupero dell’ex Sadam.

Un’area così grande (55.000 mq) in centro città non può essere solo un agglomerato di  tanti palazzoni (fino a 24 metri) con annesso centro commerciale e con il verde confinato lungo la ferrovia; senza luoghi pubblici di pregio per la socializzazione, per la cultura e per il sociale.

Una buona amministrazione comunale dovrebbe volere una rigenerazione urbana di qualità che arricchisca il centro  cittadino con una bella piazza pedonale, il teatro e un giardino pubblico. La proprietà dovrebbe comprendere che costruire un pezzo di città vivibile e vivace aumenterebbe il valore degli immobili nel quartiere.

Pubblicheremo, partendo da oggi, le Osservazione giorno per giorno.

In sintesi esse propongono:

  • Un diverso assetto della parte pubblica configurandola come un ulteriore centro del Lido, capace di attrarre e favorire la socializzazione.
  • Maggiore tutela del verde urbano, della permeabilità dei suoli, della Bioedilizia.
  • La previsione di un mix di destinazioni d’uso delle superfici edificabili più tipico del centro città.
  • La riduzione del commerciale di media grandezza a favore dei negozi di vicinato.
  • La trasformazione di via Trieste in un vero viale alberato con pista ciclabile.
  • L’ottenimento da parte del Comune di tutte le spettanze previste dalla legge e dalla precedente Convenzione.

Sono tutte proposte migliorative del Piano di Recupero presentato in consiglio. Stanno dalla parte di tutti cittadini, proprietari e non proprietari, come deve essere nella gestione del territorio comunale quando si fa della buona urbanistica.

Tutti sanno che anche nei piani presentati dai privati il Comune ha il diritto-dovere di dire la sua – come previsto dalla Costituzione e dalle leggi italiane – anche perché gli interessi generali se non li tutela l’amministrazione comunale non li tutela nessun altro.

Dunque conta molto la volontà politica.

Noi dall’opposizione difendiamo la cosa pubblica e gli interessi di tutti, perciò abbiamo elaborato e presentato le 17 osservazioni.

Ora auspichiamo che la Giunta e la maggioranza vogliano con spirito di apertura valutarle, riflettere e accoglierle.

Auspichiamo anche che la proprietà comprenda che la rendita fondiaria nell’area ex Sadam è così alta che ci sono i margini per realizzare non solo un fulgido esempio di rigenerazione urbana, altamente vivibile, ma anche del mecenatismo nei confronti della città di Giulianova.

 

Giulianova 22 settembre 2021

 

IL CITTADINO GOVERNANTE

associazione di cultura politica

 

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.