1

LUTTO NEL MONDO IMPRENDITORIALE ABRUZZESE. CALOGERO RICCARDO MARROLLO SI È SPENTO OGGI A VASTO.

 Pescara, 12 giugno 2022 – Lutto nel mondo imprenditoriale abruzzese. Calogero Riccardo Marrollo si è spento oggi a Vasto dopo mesi di malattia. Aveva 88 anni, tutti spesi nel far crescere le aziende da lui create e prosperare la sua amata terra. L’hanno assistito fino all’ultimo istante la famiglia e gli amici più stretti.

Era nato a Scerni il 21 marzo 1934, paese a cui era rimasto profondamente legato e del quale rivendicava con orgoglio le origini.

Diplomato all’Istituto Agrario di Scerni, aveva mosso i suoi primi passi imprenditoriali durante la ricostruzione post-bellica fondando la sua prima azienda nel 1955.

La sua tenacia e curiosità lo hanno portato in breve a guadagnare la fiducia delle primarie istituzioni Italiane e a diventare uno dei primi subappaltatori dell’ENI dove, sotto la guida e l’amicizia di Enrico Mattei, si occupò della realizzazione di molti dei principali metanodotti italiani.

Visionario ed innovatore, collaborò a numerosi progetti di sviluppo industriale e di ricerca principalmente nei campi delle costruzioni, dei sistemi idraulici, dell’eco-sostenibilità e dell’economia circolare, ben prima che alcuni di questi termini acquisissero l’importanza attuale.

Tra le tante cariche ricoperte si ricordano quella di Presidente Confindustria Chieti, Presidente Confindustria Abruzzo e membro del consiglio direttivo nazionale, socio fondatore del Rotary Club Vasto, Governatore del distretto Rotary 2090, industriale, leader.

Fece suo il motto Rotariano “L’umanità è il nostro impegno”, credendoci con forza, ispirando gli altri, coinvolgendo mondi distanti tra di loro in numerosi progetti benefici nazionali ed internazionali. Progetti di cui si occupava personalmente contribuendo con le sue spiccate doti di progettualità, concretezza, entusiasmo per la vita, onestà ed estrema generosità.

Riccardo è stato questo e tante altre cose. Ha vissuto una vita da uomo libero, con le radici ben salde nella sua amata terra, la schiena dritta e la testa sempre in alto – come i contadini – nei giorni di sole ed in quelli di pioggia.

Ne sentiranno la mancanza tutti coloro che lo conobbero e lo stimarono.

La Santa Messa di commemorazione sarà celebrata domani 13 giugno alle ore 15:30 presso la Chiesa di Santa Maria Maggiore in Vasto. La camera ardente è allestita presso la sede di Confindustria Chieti Pescara in Vasto, Corso Mazzini 641: rimarrà aperta fino alle ore 21 di oggi e riaprirà domani mattina alle ore 9:30. Il feretro domani muoverà dalla sede di Confindustria alle ore 14:30.