1

Teramo e Pescara. LUNEDÌ 23 MAGGIO , anche in Abruzzo saremo “Capaci di abbracciarci”

a

– TERAMO Piazza Martiri  ore 10,00
– PESCARA Teatro Circus  ore 10,00
Insieme a   3000 Comuni, scuole,  il Premio Paolo Borsellino   – in collaborazione con l’Associazione nazionale magistrati , i Comuni di Pescara e Teramo –  celebrerà  la memoria degli  eroi italiano morti  nelle stragi mafiose  di  Capaci e via D’Amelio ,  attraverso due diversi  percorsi della memoria che ricorderanno   magistrati, poliziotti, carabinieri, sacerdoti, uomini che non hanno piegato la fronte,   uomini che si sono adoperati con interventi legislativi e con indagini coraggiose, e che hanno pagato con la vita, lasciando tuttavia un segno prezioso e importante.
A PESCARA SARANNO PRESENTI  con il loro messaggio di saluto il  Presidente del Premio Borsellino Prefetto Luigi Savina ; il Sindaco Carlo Masci;  il Presidente della Associazione Falcone e Borsellino Gabriella Sperandio; il Prefetto Giancarlo di Vincenzo; il Questore Luigi Liguori; il Comandante Prov.le dell’Arma dei Carabinieri Riccardo Barbera;  il Comandante Prov.le della Guardia di Finanza Antonio Caputo, la Garante dell’adolescenza della Regione Abruzzo Maria Concetta Falivene, la Dirigente scolastica Daniela Morgione.  Il conduttore sarà il Docente Graziano Fabrizi.
 
Intervento musicale della cantante Francesca Martinelli.
Gli interventi sono stati affidati a 5 magistrati: il sostituto Procuratore de L’Aquila Roberta D’Avolio Presidente della giunta della A.N.M. Abruzzo; il Procuratore aggiunto di Ancona Valentina D’Agostino; la Presidente di corte d’appello de l’Aquila Fabrizia Francabandera; il sostituto Procuratore di corte di cassazione Piegiorgio Morosini che da Gip di Palermo fu estensore delle principali sentenze  di condanna all’ergastolo nei processi ai capi storici della mafia (tra i quali Riina, Provenzano, Brusca e Bagarella); il sostituto Procuratore della Direzione nazionale antimafia Roberto Sparagna che da Sostituto procuratore di Torino sostenne  prima il processo “Scripta manent” contro i terroristi anarchici, poi il processo  “Minotauro” la più grande operazione contro la ‘ndrangheta .
A  TERAMO le due conduttrici e dirigenti scolastiche Manuela Divisi, del Liceo “Milli” di Teramo, e Letizia Fatigati del IC “Falcone e Borsellino”. Per i saluti si alterneranno sul palco il Sindaco Gianguido D’Alberto,  l’assessore all’istruzione Pietro Quaresimale  il nuovo direttore dell’ufficio scolastico regionale Massimiliano Nardocci  il Presidente del Parco del Gran Sasso Tommaso Navarra e il Presidente del Consorzio Punto Europa, Filippo Lucci
Flash mob della Elite Dance studio e della Backstage dance academy. Intervento  econtributi di buona pratica delle scuole cittadine.
4 saranno i testimoni scelti per la giornata teramana : l’imprenditore Luigi Leonardi che ha denunciato e fatto arrestare i suoi estorsori camorristi; il generale dei carabinieri Angiolo Pellegrini che fu il vero braccio destro di Falcone nel ruolo di capitano e capo della sezione anticrimine dei Carabinieri di Palermo negli anno del maxi processo; il magistrato David Mancini Procuratore presso il Tribunale per i minorenni dell’Aquila, gia membro della direzione distrettuale antimafia in Abruzzo; il sacerdote don Maurizio Patriciello prete anticamorra e sotto pesante scorta che opera e lotta contro la camorra nella sua parrocchia di Caivano (NA) la più grande piazza di spaccio d’Europa, e per questo ha subito un attentato