1

ATSC GUIDA GLI AGENTI DI COMMERCIO ALLA VOLTA DEL METAVERSO

Teramo – Parte da qui la rivoluzione di ATSC e del suo Presidente, Franco Damiani. Da Teramo e
dal suo Ateneo, dove tutto è cominciato circa 9 anni con i primi passi per promuovere un corso di
laurea dedicato alla professione degli agenti di commercio e dei consulenti finanziari. Oggi,
che quel corso conta oltre 500 laureati, con i nomi che si aggiungono nella Sessione di laurea
odierna, lo spazio fisico per una idea così potente sembra non essere più sufficiente.
Uno degli obiettivi del PNRR è, infatti, quello di rendere le economie e le società europee più
sostenibili, resilienti e preparate alle sfide e alle opportunità delle transizioni ecologica e digitale. In
questo contesto, una delle iniziative da implementare è l’innalzamento delle competenze della
popolazione soprattutto dal punto di vista digitale.
Parte delle azioni indicate dallo stesso PNRR riguarda, in secondo luogo, la promozione della
personalizzazione degli interventi formativi allo scopo di soddisfare fabbisogni trasversali e digitali
tipici della società non solo del domani ma dell’oggi. Una formazione che non deve essere,
quindi, generica ma sempre più personalizzata e coadiuvata da strumenti digitali.
Questa esigenza coinvolge anche la categoria degli agenti di commercio e dei consulenti
finanziari, che non possono fare a meno di affrontare le transizioni e per i quali ATSC si pone
come guida nel cambiamento. Anzi, il loro ruolo di intermediari li colloca in una posizione
primaria nell’affrontare le sfide, rendendo necessario il cambio di paradigma formativo di
riferimento, che deve essere il risultato di una contaminazione tra tecnologia e umanesimo. Gli
studi umanistici sono infatti necessari per sviluppare il pensiero critico e la curiosità, su cui dovrà
essere innestato l’insegnamento di materie in evoluzione.

«Per realizzare questo ambizioso progetto – commenta il Presidente ATSC, Dott. Franco Damiani –
siamo in contatto con la piattaforma di innovazione più grande d’Europa con la quale stiamo
progettando l’implementazione di una formazione tridimensionale caratterizzata dall’assenza di

distrazioni e dal restringimento del tempo di apprendimento da 4 ore a 15 minuti. Abbiamo iniziato
il nostro percorso all’Università degli studi di Teramo con il sostegno della Fondazione Enasarco,
di cui i 20 agenti laureati oggi – insieme ai 512 già laureati – rappresentano gli ambasciatori, ma
vogliamo generare nuovi talenti anche nel metaverso, ponendoci non come il solito sindacato
che lotta contro tutti ma come un’associazione innovativa, creando un percorso di crescita comune
che parte dallo scopo e va verso una nuova visione travalicante il mero profitto».

Ospite d'onore della giornata è stata la conduttrice Enrica Bonaccorti, che ha raccontato la sua
storia nel mondo della comunicazione, dai primi passi ad oggi e ha lasciato alcuni interessanti
spunti ai laureandi di oggi.
«Oggi tutto passa attraverso la comunicazione. La comunicazione è la mia passione da sempre –
ha raccontato la Bonaccorti -, però io credo che alla comunicazione si possano imputare certi
gravi danni perché non basta avere soltanto un bell'aspetto, bisogna aver una dote che è la più
importante in questo mestiere, ed è la responsabilità. Chi, come me, fa comunicazione ha una
responsabilità enorme perché noi diciamo cose che la gente assorbe. Per cui ciò che diciamo deve
essere detto con responsabilità».

Di seguito i nomi dei laureati di oggi: ANTOGNAZZA PAOLO, AROSSA ROBERTO, BENEFORTI
LORENZO, BONESINI ANNA ROSA, DE MARNI GIAMPIERO, DI CINTIO ANTONIO, DI
LAZZARO SILVESTRO, FILIAGGI MATTEO, LUCCI FABIO, MATERA MASSIMILIANO,
MONACO ELEONORA, PASTORELLI ALESSANDRO, PIERELLA GIAMPAOLO, PRIMADEI
JACOPO, RICCO LUCIANO, SALVATORELLI ANDREA, SCULLI MAURO, TESTA SAMANTHA,
VOLPE LIDIO CAMILLO, ZANGRILLO ROBERTO.