1

ROSETO DEGLI ABRUZZI. FRATELLI D’ITALIA –  GIOVENTU’ NAZIONALE ROSETO CELEBRA CON VARIE INIZIATIVE IL 4 NOVEMBRE

 

Francesco Di Giuseppe FdI

Da sempre il centrodestra è molto legato alla ricorrenza del 4 Novembre e anche quest’anno il nostro Circolo, sia di Partito che Giovanile ha voluto celebrare questa giornata con varie iniziative: dalla proposta di delibera per il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto, allo striscione di ricordo di Gioventù Nazionale.
Oggi l’Italia ringrazia, inoltre, le sue Forze Armate e chi si è sacrificato per fondare e difendere la nostra Patria. Oggi ogni italiano abbraccia simbolicamente tutti gli uomini e le donne in divisa che in Italia e nel mondo difendono la nostra sicurezza e la nostra libertà, oggi come ieri, sono patrimonio di tutti e godono della fiducia della stragrande maggioranza degli italiani. Per questo motivo ci uniamo, come circolo territoriale, all’appello al Governo lanciato dai nostri Deputati: il 4 novembre torni ad essere una vera festa nazionale. La vittoria di un popolo, delle nostre Forze Armate e degli italiani>> dichiara Umberto Valentini coordinatore di FDI Roseto.

<<Ieri ho depositato la proposta di delibera, a nome di Fratelli d’Italia, in cui chiediamo il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto>> dichiara Francesco Di Giuseppe Capogruppo di FDI in Consiglio Comunale.
<<Tale progetto, eccezionale nella sua unicità, prevede, in occasione del centenario della traslazione del Milite ignoto, il 4 novembre 2021, che i comuni d’Italia conferiscano la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto a cui tutti siamo legati, rientrando nella simbologia che appartiene alla nostra identità nazionale.
Quel soldato che per cent’anni è stato volutamente ignoto, diventerebbe il cittadino d’Italia.
Quell’Italia che nei momenti di grande difficoltà come quello in cui viviamo a causa della pandemia,  si unisce intorno a tutti quei simboli e valori che ne caratterizzano la propria storia per risollevarsi e rinascere.
La volontà di concedere la cittadinanza onoraria ad una figura puramente e potentemente simbolica come quella del Milite Ignoto non costituisce solo un omaggio a coloro che hanno sacrificato la propria vita durante i conflitti armati di cui la storia patria è stata afflitta, ma è un atto di profondo riconoscimento, ai giorni nostri, anche nei confronti di chi ha dato e dà la propria vita per un interesse superiore.
Un atto, non ultimo, che vuole essere un forte e radicato punto di riferimento per chi considera il Milite Ignoto, unitamente ad altri elementi simbolici come il Tricolore e l’inno di Mameli, un fondamento del nostro popolo e dell’intera comunità nazionale>> conclude Di Giuseppe.

<<Nella notte alcuni militanti di Gioventù Nazionale hanno affisso uno striscione con su scritto “soldato ignoto: tu sei l’eroe che non morrà più!” ricordando così la storia del Milite Ignoto e rievocando il tragitto che condusse il suo corpo da Aquileia a Roma cento anni fa. Da ormai un secolo il Milite Ignoto è il simbolo del valore e del sacrificio di tutti coloro che, in ogni tempo e occasione, si sono sacrificati per la Patria.
Celebrare oggi il Milite Ignoto significa rendere omaggio all’incredibile forza e alla tenacia di quei concittadini che si sono immolati per l’Italia e che rappresentano per tutte le giovani generazioni una stella polare ed esempio perpetuo d’amore>> dichiara Gianluca Ragnoli Presidente Provinciale di GN.