Cultura & Società

Pescara. WALKABOUT:ESPLORAZIONI URBANE RADIONOMADI A CURA DI CARLO INFANTE

Matta#aperto

attività artistiche periodo luglio/settembre 2021

WALKABOUT:ESPLORAZIONI URBANE RADIONOMADI

A CURA DI CARLO INFANTE

19-20 agosto

Prosegue la programmazione estiva “Matta Aperto”, il progetto artistico/culturale dello Spazio Matta all’interno del programma della Presidenza Consiglio dei Ministri per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie della città di Pescara con le WALKABOUT:ESPLORAZIONIURBANENOMADI  a cura di Carlo Infante, il 19 e il 20 agosto, presentate per la prima volta a Pescara.

 

Il walkabout (“cammina in giro e a tema”) è un format di performing media storytelling, che ha segnato la strada nel coniugare passeggiate e palestre di cittadinanza attiva con un approccio psicogeografico che riconfigura lo sguardo dello spazio urbano.

La modalità si basa sulla conversazione peripatetica in cui si conversa “di fianco”, passeggiando in una comunità esplorante che si comporta come uno sciame intelligente, apprendendo dappertutto, attraverso un metodo che si rivela come una semplice epifania: methodos in greco significa sostanzialmente riflettere camminando. Ciò permette di condurre esplorazioni senzienti in cui i partecipanti diventano protagonisti di un atto ludico-partecipativo che affina intelligenza connettiva.

Il camminare si coniuga con un perfoming media-storytelling in cui la narrazione insorge nella conduzione radiofonica (attraverso sistemi whisper-radio) e nella sua estensione nel web con la realizzazione di geo-podcast da pubblicare sull’app Loquis. Queste azioni con i piedi per terra e la testa nel cloud esprimono una linea poetica e politica di resilienza urbana in cui si rilevano storie inscritte nelle geografie, delineando Paesaggi Umani.

 

Con Matta#aperto, lo Spazio Matta, a seguito della lontananza vissuta nella pandemia, ha voluto ri-creare una connessione con le persone, portando le attività artistiche nei luoghi della città. Si tratta di azioni di prossimità che si rivolgono a tutti e che stimolano una partecipazione di qualità: laboratori di musica, teatro e danza per bambini e adolescenti, residenze con giovani artisti, attività di inclusione sociale per persone in situazione di disagio, incursioni di teatro nei cortili delle case,  e infine passeggiate urbane per la riscoperta dei quartieri.

Sin dall’inizio, lo Spazio Matta ha avuto la finalità di promuovere il valore della “cultura diffusa“ nel contesto territoriale. L’area dell’ex Mattatoio si trova in un ambito urbano di prima periferia interna a cerniera tra il centro città, la stazione ferroviaria e alcuni quartieri marginali di Pescara (complesso popolare di San Giuseppe), dove convivono situazioni di marginalità accanto a situazioni di vitalità umana e culturale.

È in questo contesto che si sviluppano le passeggiate urbane, in cui i cittadini sono coinvolti in un’esperienza unica di conoscenza e riappropriazione del luogo in cui vivono che li stimola a prendersene cura sia dal punto di vista ambientale che umano.

 

19 AGOSTO ORE 18.00, PARCO SAN GIUSEPPE, TALK E A SEGUIRE WALKABOUT

20 AGOSTO 2021, ORE 18.00 E ORE 20.00, PARTENZA WALKABOUT DAL PARCO SAN GIUSEPPE

WALKABOUT. ESPLORAZIONI URBANE RADIONOMADI

 

A cura di Carlo Infante, Coordinamento Annamaria Talone

 

in collaborazione con Massimo Angrilli (Univ. Architettura G’D’Annunzio), On The Road, Fondazione Caritas, Liceo Artistico Musicale e Coreutico Misticoni Bellisario, Fiab Pescarabici, Mila Donna Ambiente, Comitato Abruzzese Paesaggio, Radio StArt, Florian Metateatro.

 

*La partecipazione ai walkabout è gratuita ma i posti sono limitati pertanto è necessario prenotarsi. Munirsi di auricolari personali.

 

Carlo Infante è un changemaker, fondatore di Urban Experience e docente di Tecnologie Digitali e Processi Cognitivi all’Università Mercatorum. Ha diretto, negli anni Ottanta, festival come Scenari dell’Immateriale, ambito in cui s’è sviluppato il videoteatro e le prime sperimentazioni di performing media (nel 1987 il titolo dell’edizione fu “La Scena Interattiva”). Ha condotto (anche come autore) trasmissioni radiofoniche su Radio1 e Radio3, televisive come Mediamente scuola su RAI3 e Salva con Nome su RAInews24 (nel 2009).

È autore, tra l’altro, di Educare on line (Netbook 1997), Imparare giocando (Bollati Boringhieri, 2000), Edutainment (Coop Italia, 2003), Performing Media. La nuova spettacolarità della comunicazione interattiva e mobile (Novecentolibri, 2004) Performing Media 1.1 Politica e poetica delle reti (Memori, 2006) Paesaggi Umani (Bordeaux 2021).

http://www.urbanexperience.it/

print

Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.