Teramo. Il Presidente Cesare Zippilli si è dimesso per il mancato adeguamento delle norme statutarie di Confindustria Teramo alle linee guida dell’Associazione nazionale.

22 Giugno 2021 20:180 commentiViews: 9

Infatti, secondo le nuove indicazioni, il mandato da Presidente non può superare i quattro anni. Lo Statuto di Teramo, risalente al 2011, prevede un mandato di tre anni, eventualmente rinnovabile di altri tre.

Trovandosi al secondo mandato – Zippilli è stato rieletto nel 2019 – il Presidente ha ritenuto opportuno rassegnare le proprie dimissioni per  non incorrere in una decadenza di fatto. Ora Confindustria nazionale ha disposto l’adeguamento dello Statuto, che Confindustria Teramo prevede di approvare entro luglio. Dopo, si dovranno rinnovare tutte le cariche sociali.

Nel frattempo, le funzioni di Presidente pro tempore, con il compito di traghettare l’Associazione verso la transizione, sono state assunte  dall’Ing. Massimiliano Bolognesi, uno dei tre Vice Presidenti della Giunta Zippilli.

Mi occuperò di traghettare l’Associazione entro breve tempo verso il rinnovo degli Organi interni”, dichiara l’Ing. Bolognesi , “appena approvato il nuovo Statuto, che sarà prima sottoposto all’attenzione del Consiglio Direttivo di Confindustria Teramo,  per poi passare  all’approvazione di Confindustria nazionale e, ottenuto il placet, portato all’approvazione definitiva in Assemblea”.

Confindustria Teramo

print
Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi