Associazione Italiana Biblioteche – sezione Abruzzo: chiediamo maggiore attenzione e progettualità.

10 Giugno 2021 18:420 commentiViews: 5

dott.ssa Cinzia Falini, Presidente regionale AIB

L’Associazione Italiana Biblioteche–Sezione Abruzzo ha raccolto, con sempre maggiore e
preoccupante frequenza, le numerose segnalazioni provenienti da molte biblioteche abruzzesi il cui
personale si trova sempre più in difficoltà nell’erogare con efficacia ed efficienza i propri servizi ai
cittadini. La mancata sostituzione del personale qualificato che negli anni è andato in pensione, sta
inevitabilmente determinando situazioni che non permettono un’adeguata gestione e fruibilità dei
documenti che le biblioteche abruzzesi conservano, con conseguente diminuzione dei servizi alla
collettività, servizi diretti ad incentivare la lettura sin dalla prima età, a sviluppare e potenziare la
capacità di discernere tra le numerose fonti di informazione e accrescere così il diritto dei cittadini
alla conoscenza. Ultima in ordine di tempo tra le biblioteche in sofferenza, è la Biblioteca “Di
Giampaolo” di Pescara a sostegno della quale è iniziata in questi giorni una petizione popolare. Ma
questa situazione è comune, ormai da troppo tempo, anche alle quattro biblioteche ex provinciali,
depositarie di fondi unici, che rappresentano la memoria storica della nostra regione e a molte
biblioteche del nostro territorio che, nel tempo, sono diventate un importante punto di riferimento
culturale.
Nel constatare questa situazione, ci preoccupiamo della mancanza di una progettualità, sia a breve
sia a lungo termine, che affidi la gestione delle biblioteche a personale qualificato (secondo i profili
di competenza definiti dal MiBACT – D.M. 244/2019) e tecnicamente capace di una visione di
crescita e di un rilancio delle biblioteche stesse a servizio della comunità. Rimarchiamo quindi la
necessità di avviare rapidamente, da parte della Regione e degli Enti Locali, una nuova stagione di
concorsi per reintegrare in organico il personale mancante e sventare così il fallimento degli sforzi
compiuti da una generazione di bibliotecari che hanno garantito finora livelli altamente qualitatividi
gestione e trasmissione della conoscenzaanche nella nostra regione.
L’Associazione Italiana Biblioteche Abruzzosempre nell’ottica di una più fattuale collaborazione
rinnova la sua disponibilità sia a riprendere i lavori del Tavolo tecnico per un confronto costruttivo
sulla stesura della Legge regionale sul patrimonio culturale della nostra regione sia a collaborare per
la formazione continua.

Associazione Italiana Biblioteche – Sez. Abruzzo
Il Presidente Regionale
dott.ssa Cinzia Falini

Associazione Italiana Biblioteche
Il Presidente Nazionale
dott.ssa Rosa Maiello

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi