Giulianova. Carabinieri: per le normative anticovid elevate multe per oltre 2.000 euro.

8 Febbraio 2021 20:170 commentiViews: 18

SERVIZIO STRAORDINARIO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI DELLA COMPAGNIA DI GIULIANOVA FINALIZZATO AL RISPETTO DEL NORME ANTI-COVID 19.

Carabinieri – foto archivio

Nell’ambito del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto da S.E. il Prefetto di Teramo Angelo de Prisco, tenutosi il 4 febbraio u.s., su impulso del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Teramo, è stato deciso di incrementare i servizi di vigilanza e controllo con l’obiettivo di ottenere un generale rispetto delle norme anti contagio da parte dei cittadini soprattutto nel fine settimana nei luoghi dove è maggiore il rischio di assembramento tra persone.

 

In tale contesto, nella serata di ieri, la Compagnia Carabinieri di Giulianova, con il supporto del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle stazioni dipendenti, anche per fare osservare la nuova ordinanza del 5 febbraio 2021 della Regione Abruzzo, che vieta qualsiasi aggregazione nelle piazze e nei centri storici per evitare ogni possibile forma di contagio e salvaguardare la salute pubblica, ha intensificato i controlli straordinari sul territorio, soprattutto lungo la fascia costiera.

 

Nel corso del servizio, che ha visto impegnati 16 militari dell’Arma, sono state:

  • controllate 87 persone;
  • acquisite 5 autocertificazioni;
  • controllate 57 autovetture;
  • sanzionate 2 persone per divieto di spostamento senza giustificato motivo, per un importo complessivo di € 746,00;
  • sanzionate 3 persone per violazione delle norme anti assembramento, per un importo complessivo di € 1.120,00;
  • elevate 4 contravvenzioni al C.d.s. per un importo di € 383,00;
  • ritirata una carta di circolazione;
  • controllate 23 attività commerciali. Al riguardo, nel centro di Pineto e nella Frazione di Scerne i titolari di due Bar sono stati contravvenzionati per aver tenuto aperto il locale oltre l’orario di chiusura previsto delle 18.00.

I Comuni dove sono state maggiormente accertate le violazioni sono state prevalentemente quelle costiere, ovvero Giulianova, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Silvi Marina ed anche Atri, anche se la specifica attività dell’Arma dei Carabinieri ha evidenziato un generale rispetto delle norme che regolano gli spostamenti, gli assembramenti e l’utilizzo dei dispositivi (dpi) sia dei cittadini che degli esercenti.

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi