Giulianova spopola sul web e vince un torneo nazionale organizzato dalla pagina “Fun with Flags”.

2 Dicembre 2020 20:050 commentiViews: 36

Un torneo al quale si sono iscritti circa 200 comuni da tutta Italia.

Nel torneo iniziato ad Agosto 2020 e conclusosi il 30 Novembre 2020, i partecipanti hanno dovuto presentare lo stemma della propria città, nel caso specifico Giulianova ha presentato il Cavaliere Giulio Antonio Acquaviva, fondatore della cittadina rinascimentale Abruzzese.

Gli utenti del web venivano quindi chiamati a votare la bellezza dello stemma, della propria storia e le bellezze della Città che esso rappresenta.

Il torneo si è rivelato quindi, un’occasione per dare visibilità ai diversi comuni ed alle bellezze degli stessi vista la grande partecipazione popolare riscontrata da tutto lo stivale.

Ad ogni gara, infatti, erano migliaia i like che i cittadini mettevano a sostegno del proprio Comune.

Naturalmente, in questo, giocava un ruolo fondamentale l’organizzazione sul web dei cittadini dei diversi comuni e

in questo l’organizzazione dei Giuliesi è stata spettacolare.

Attraverso il gruppo facebook Sei Giuliese se, amministrato da Fabio Raschiatore, si è infatti attivata una fitta rete cittadina che tramite tag, condivisioni sui social del post lanciato sul gruppo, messaggi sui gruppi WhatsAapp e telefonate, i cittadini sono riusciti gradualmente a coinvolgere i comuni limitrofi e buona parte di quelli regionali grazie anche al supporto eccezionale della pagina L’Abruzzese Fuori sede, che, soprattutto in semifinale nelle gara contro Amalfi, ha giocato un ruolo determinante negli ultimi minuti portando la cittadina Abruzzese in finale contro il comune Ligure di Sant’Olcese (Genova).

Finale che si è poi disputata il 30 Novembre e che ha visto di nuovo trionfare Giulianova sostenuta da migliaia di like.

Partecipare e vincere un torneo Nazionale come questo, dichiarano i promotori della sfida di Giulianova, vuol dire ben’ altro che vincere un semplice “premiuccio” materiale. Vincere un torneo nazionale con 200 comuni in gara che si sono iscritti da tutto lo stivale, ha per inerzia un ritorno mediatico importante per Giulianova e per la nostra regione.

E questo grazie ai cittadini di Giulianova e a tutti gli Abruzzesi.

Sì perché proprio noi, in ogni gara ci abbiamo messo veramente il cuore.

E la passione che ci contraddistingue da sempre, ci ha portati a postare foto, piatti, modi di dire, abbiamo mostrato accoglienza, simpatia e quant’altro.

“Som fatt lì ruffian inzmm”, ma lo abbiamo saputo fare!

E grazie a questo “ruffianaggio”, non c’è stata una sola gara che sia terminata senza che gli avversari (ed erano migliaia), dicessero “passato il lockdown verremo a Giulianova o in Abruzzo a trovarvi” e questo nonostante avessero perso.

Per non parlare poi della coesione sociale e della compattezza che c’è stata tra i cittadini Giuliesi e non.

Gente che si chiamava, inviava messaggi, lo scambio di battute, le strategie.

Finalmente abbiamo rivisto una Giulianova che è scesa in campo compatta difendendo solo i suoi 2 colori, il Giallo ed il Rosso.

E questa è la Giulianova che noi tutti amiamo.

Vi sembra poco…? A noi assolutamente no!

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che si sono divertiti assieme a noi in questo gioco, che a costo zero ha dato grande visibilità,a livello nazionale, alla nostra città ed alla nostra regione, L’Abruzzo.

Fabio Raschiatore

SEI Giuliese SE…

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi