Teramo. IL PREMIO DI VENANZO ENTRA NEL VIVO CON DUE APPUNTAMENTI SABATO 3 ED UN CONCERTO DOMENICA 4 OTTOBRE

2 Ottobre 2020 19:250 commentiViews: 14

 

 Omaggio a Luigi Malerba

“Cattura la luce” nel ricordo di Lucio De Marcellis

Concerto di Fiammetta Ricci Quintet contro il razzismo

 

La 25^ edizione del Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica “Gianni Di Venanzo” entra nel vivo e chiude la prima settimana con tre appuntamenti in programma:

– domani, sabato 3 ottobre, alle ore 17.00, nella Sala Ipogea di Piazza Garibaldi a Teramo sarà inaugurata la 7^ edizione della mostra-concorso di fotografia Cattura la luce – Le emozioni fotografiche – Premio Lucio De Marcellis. Saranno esposte su sei cavalletti le 23 foto selezionate dalla giuria e sempre domani sarà reso noto il nome dei due vincitori, uno per la sezione bianco e nero e uno per la sezione colore. La premiazione dei vincitori ci sarà il 7 novembre.

– domani, sabato 3 ottobre alle ore 17.30, nella Sala Ipogea di Piazza Garibaldi, il Premio Di Venanzo tributerà un omaggio allo scrittore, sceneggiatore e anche regista, Luigi Malerba, pseudonimo di Luigi Bonardi (Pietramogolana11 novembre 1927 – Roma8 maggio 2008), in un incontro aperto al pubblico in cui, alla presenza della moglie Anna Lapenna Malerba, sarà presentato il libro-raccolta “Tutti i racconti”, edito da Mondadori. Parteciperanno: Gino Ruozzi, che ha curato la pubblicazione, il critico letterario Simone Gambacorta e la storica della letteratura italiana Lucilla Sergiacomo.

– domenica prossima 4 ottobre, alle ore 17.30 presso l’Auditorium di Santa Maria a Bitetto, in Via Stazio a Teramo, si esibirà il gruppo Fiammetta Ricci Quintet nel “Black voices matter – concerto per George Floyd and more…” Il gruppo è composto da Fiammetta Ricci (voce), Toni Fidanza (pianoforte), Fabrizio Mandolini (sax), Emanuele di Teodoro (basso), Fabio Colella (batteria). Fiammetta Ricci e il suo gruppo proporranno un viaggio attraverso le voci nere che hanno caratterizzato la storia della musica moderna, voci di riscatto sociale, impegnate contro la discriminazione razziale.

 

Tutti gli appuntamenti del Premio Di Venanzo, come sempre, sono ad ingresso libero e quest’anno, per la partecipazione del pubblico, si rispetteranno tutte le disposizioni in materia anti Covid-19 (ingresso contingentato, distanziamento e obbligo di mascherina).

 

Si ricorda che a due passi dalla Sala Ipogea, nella parte alta di Corso San Giorgio, è possibile ammirare la mostra “CIAK SI GIRA Francesco Rosi/Gianni Di Venanzo”, curata da Orio Caldiron e Paolo Speranza, che resterà allestita fino al prossimo 11 ottobre.

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi