Giulianova. Guerino De Panicis, il giovanissimo “Ardito” giuliese morto a Cittadella.

3 Giugno 2020 19:260 commentiViews: 5
Nasce a Giulianova l’8 aprile 1899, alle ore 4,00, nella casa posta in Via Marina, da Giuseppe e Assunta Matteucci. Sarà Apollo Caravelli, Assessore anziano del comune, a registrare il nascituro alla presenza della levatrice, Maddalena Matteucci e di due testimoni: Giuseppe Di Giuliano, 40enne, illuminatore e Raffaele Del Nunzio, 54enne, impiegato.
Il 18 febbraio 1917 viene giudicato idoneo alla guerra ed inviato il giorno successivo al 138° battaglione di Milizia Territoriale. Aveva solo 17 anni. Il 15 marzo viene di nuovo trasferito nel 101° battaglione di Milizia Territoriale e il 18 giugno all’81° Reggimento Fanteria – Brigata “Torino”. Il 6 gennaio 1918 arriva il “battesimo” di fuoco in prima linea con il 91° Reggimento Fanteria – Brigata “Basilicata” e il 10 maggio rimane ferito in combattimento. Il 1 luglio si ristabilisce ed entra nel 65° Reggimento Fanteria – Brigata “Valtellina” e il 16 ottobre, facente parte di una compagnia del XVIII Reparto d’Assalto – Fiamme Nere (gli Arditi) rimane gravemente ferito durante un assalto sul Monte Pertica – il Grappa.
Le gesta eroiche di questi ragazzi sono state fedelmente riportate nei libri: Salvatore Farina, “Le truppe d’assalto italiane”, 1938; Ermes Aurelio Rosa, ” Un anno con l’armata del Grappa: odissea di un ragazzo del 99″, 1982, 2003 e 2011 a cura di Ruggero dal Molin con il titolo “Arditi sul Grappa”.
La morte
Il 30 ottobre 1918 (cinque giorni prima dell’armistizio), alle ore 11,00, nell’ospedale da campo numero 020, si spegneva per sempre l’ardito del 18° reparto d’assalto, Guerino De Panicis, all’età di 19 anni. Il giorno stesso verrà sepolto nel cimitero comunale di Cittadella.
Il nominativo compare nell’Albo d’Oro nazionale dei militari italiani caduti nella Grande Guerra, nella lapide commemorativa davanti al Duomo e nel libro di Francesco Manocchia, “I salmi della patria”.
3 le medaglie alla memoria per il giovanissimo “Ardito”: Guerra italo-austriaca 1915-1918 o “coniata nel bronzo nemico” e relativa barretta per ogni anno di guerra; A ricordo della Guerra Europea o Interalleata della Vittoria e la Commemorativa a ricordo dell’unità d’Italia 1848-1918 #primaguerramondiale #giulianova
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi