Teramo. Prefettura: riunione per il contrasto dei fenomeni criminosi e illegali

14 Maggio 2020 20:210 commentiViews: 8

Emergenza epidemiologica da Covid-19. Il Prefetto Graziella Patrizi ha riunito oggi il  C.P.O.S.P., allargato alla partecipazione delle componenti provinciali del settore finanziario, economico e sociale, finalizzato al contrasto dei fenomeni criminosi ed illegali ed al monitoraggio del disagio economico e sociale.

Il Prefetto di Teramo, Graziella Patrizi

Nella mattinata odierna il Prefetto Patrizi, in attuazione della direttiva del Ministro Lamorgese del 10 aprile scorso, ha  riunito il Comitato Provinciale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, allargato ai responsabili del mondo finanziario, economico e sociale della provincia, per affinare gli strumenti di analisi e di intervento a disposizione e calibrarli, rispetto all’attuale situazione emergenziale, che deve essere caratterizzata, unitamente a misure di contenimento del virus, da un’attenta programmazione di interventi a supporto dell’economia e delle fasce sociali maggiormente esposte.

Lo scopo è quello di avviare, ancora prima dell’auspicata conclusione dell’emergenza epidemiologica tuttora in atto, ogni possibile iniziativa di monitoraggio, prevenzione e contenimento, per quanto possibile, della prevedibile situazione di difficoltà economica e sociale in cui versano imprese e privati che, oltre a determinare un concreto rallentamento della c.d. “fase 2” di ripresa del Paese con gravi emergenti criticità e disagio, potrebbe favorire la diffusione sul territorio di attività e fenomenologie illegali, quali ad esempio l’usura anche perpetrata a famiglie o la facile acquisizione di attività imprenditoriali in indebitamento o in crisi di liquidità.

Presenti alla riunione, effettuata con modalità in remoto: l’Assessore regionale al Lavoro e Sviluppo Economico Piero Fioretti, il Presidente della Camera di Commercio Gloriano Lanciotti, il Segretario della Commissione regionali A.B.I. Abruzzo Rocco Finocchio, i rappresentanti dell’INPS (Vittoriana Saltarelli) e delle Associazioni Confindustria (Nicola Di Giovannantonio), Confcommercio (Giammarco Giovannelli), Confartigianato (Luciano Di Marzio), Confesercenti (Nino Bertoni), nonché i responsabili della Caritas (Anna D’Eustacchio) e del Centro Servizi Volontariato (Mauro Ettorre).

Nel corso della riunione è stato effettuato un attento monitoraggio dell’andamento delle misure di sostegno al bisogno di liquidità delle famiglie e delle imprese adottate dal Governo. Ciascuno dei componenti, per quanto di rispettiva competenza, ha fornito un chiaro scenario della situazione attuale, oltre a dichiarare la disponibilità dell’Ente o dell’Associazione rappresentati a fornire il proprio sinergico apporto nelle seguenti azioni: sensibilizzare i propri aderenti in ordine alla corretta attuazione di quanto previsto nei provvedimenti governativi; monitorare le situazioni di particolare gravità nel mondo imprenditoriale e sociale; segnalare le stesse al tavolo di monitoraggio ed alle Forze dell’Ordine.

A conclusione della riunione, il Consesso ha ritenuto unanimemente condivisibile la proposta del Prefetto Patrizi di dare continuità al tavolo di monitoraggio e di coordinamento odierno, con composizione da definirsi a seconda della tematica da esaminare.

Teramo, 17 aprile 2020

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi