TERAMO. ATSC INVIA OLTRE 2000 MASCHERINE AI SUOI AGENTI  

12 Maggio 2020 19:560 commentiViews: 14

Franco Damiani

Teramo – In questi giorni, l’associazione Agenti Teramo Senza Confini rinnova il suo impegno al fianco degli agenti di commercio, spedendo gratuitamente a tutti i suoi associati una mascherina griffata con il proprio marchio, per proteggere una categoria che si rinnova per la ripresa dell’economia italiana.

L’emergenza sanitaria scoppiata nei mesi di marzo e aprile ha sconvolto la vita di tutti sotto ogni punto di vista, da quello economico a quello strettamente personale. In questa situazione di emergenza, l’agente di commercio è e sarà fondamentale per la ripresa dell’economia italiana, con la sua capacità di rinnovarsi per adattarsi ad un nuovo modo di lavorare. Come tale, è una professione da proteggere, soprattutto nella consapevolezza che non è finita qui e che dovremo imparare a convivere con il rischio di contagio e con le necessarie misure restrittive atte a circoscriverlo e, un giorno, a farlo sparire.

«Il nostro impegno prioritario come ATSC – afferma il Presidente Franco Damiani – è quello di trovare delle soluzioni al sistema delle PMI, che in questa fase non solo ha necessità di liquidità, ma ha bisogno di una pubblica amministrazione che si comporti da alleato e non da antagonista. Esempio lampante di tale circostanza è rappresentato dal dibattito circa l’incerto inquadramento dell’agente di commercio nei decreti di ultima adozione da parte del Governo, che ha dimostrato in questo modo di non conoscere la nostra categoria e di non tenerci in debita considerazione. Occorre sensibilizzare le istituzioni su questo tema. ATSC è per questo motivo in costante contatto con le commissioni parlamentari e con Confassociazioni, portando sui Tavoli governativi le esigenze e le necessità della categoria. Il filo diretto con la stessa Fondazione Enasarco ci consente anche di proporre incentivi più mirati e, in questo momento, misure di liquidità in favore di agenti di commercio e consulenti finanziari in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria».

Ricordiamo poi che, sul versante della qualificazione e della tutela della categoria, ATSC ha incrementato il percorso di alta formazione iniziato nel 2013 con la creazione del primo corso di laurea per agenti di commercio e consulenti finanziari, aggiungendo una laurea magistrale classe L-59, in partenariato con l’Università degli Studi di Teramo.

«Si tratta di un tassello importantissimo – conclude Damiani –. Gli oltre 800 iscritti al corso di laurea si sono rivelati, oggi, una risorsa per le aziende e per il mercato. La qualificazione dota il professionista di una marcia in più e questo è un fatto incontrovertibile».

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi