Teramo. Emergenza epidemiologica da Covid-19: il Prefetto Graziella Patrizi ha riunito oggi il  C.P.O.S.P.

17 Aprile 2020 19:380 commentiViews: 20

Allargato alla partecipazione delle componenti provinciali del settore finanziario, economico e sociale, finalizzato al contrasto dei fenomeni criminosi ed illegali ed al monitoraggio del disagio economico e sociale.

Il Prefetto di Teramo, Graziella Patrizi. Foto Archivio giulianovanews.it 

Nella mattinata odierna il Prefetto Patrizi, in attuazione della direttiva del Ministro Lamorgese del 10 aprile scorso, ha  riunito il Comitato Provinciale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, allargato ai responsabili del mondo finanziario, economico e sociale della provincia, per affinare gli strumenti di analisi e di intervento a disposizione e calibrarli, rispetto all’attuale situazione emergenziale, che deve essere caratterizzata, unitamente a misure di contenimento del virus, da un’attenta programmazione di interventi a supporto dell’economia e delle fasce sociali maggiormente esposte.

Lo scopo è quello di avviare, ancora prima dell’auspicata conclusione dell’emergenza epidemiologica tuttora in atto, ogni possibile iniziativa di monitoraggio, prevenzione e contenimento, per quanto possibile, della prevedibile situazione di difficoltà economica e sociale in cui versano imprese e privati che, oltre a determinare un concreto rallentamento della c.d. “fase 2” di ripresa del Paese con gravi emergenti criticità e disagio, potrebbe favorire la diffusione sul territorio di attività e fenomenologie illegali, quali ad esempio l’usura anche perpetrata a famiglie o la facile acquisizione di attività imprenditoriali in indebitamento o in crisi di liquidità.

Presenti alla riunione, effettuata con modalità in remoto: l’Assessore regionale al Lavoro e Sviluppo Economico Piero Fioretti, il Presidente della Camera di Commercio Gloriano Lanciotti, il Segretario della Commissione regionali A.B.I. Abruzzo Rocco Finocchio, i rappresentanti dell’INPS (Vittoriana Saltarelli) e delle Associazioni Confindustria (Nicola Di Giovannantonio), Confcommercio (Giammarco Giovannelli), Confartigianato (Luciano Di Marzio), Confesercenti (Nino Bertoni), nonché i responsabili della Caritas (Anna D’Eustacchio) e del Centro Servizi Volontariato (Mauro Ettorre).

Nel corso della riunione è stato effettuato un attento monitoraggio dell’andamento delle misure di sostegno al bisogno di liquidità delle famiglie e delle imprese adottate dal Governo. Ciascuno dei componenti, per quanto di rispettiva competenza, ha fornito un chiaro scenario della situazione attuale, oltre a dichiarare la disponibilità dell’Ente o dell’Associazione rappresentati a fornire il proprio sinergico apporto nelle seguenti azioni: sensibilizzare i propri aderenti in ordine alla corretta attuazione di quanto previsto nei provvedimenti governativi; monitorare le situazioni di particolare gravità nel mondo imprenditoriale e sociale; segnalare le stesse al tavolo di monitoraggio ed alle Forze dell’Ordine.

A conclusione della riunione, il Consesso ha ritenuto unanimemente condivisibile la proposta del Prefetto Patrizi di dare continuità al tavolo di monitoraggio e di coordinamento odierno, con composizione da definirsi a seconda della tematica da esaminare.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi