Abruzzo. Imprese e sindacati ai Comuni abruzzesi: sospendere subito tasse e tributi

16 Marzo 2020 13:120 commentiViews: 7

CASARTIGIANI CIA CLAAI CNA COLDIRETTI CONFAPI CONFARTIGIANATO

CONFCOMMERCIO CONFCOOPERATIVE CONFESERCENTI CONFINDUSTRIA LEGACOOP CGIL CISL UIL

ABRUZZO

Abruzzo Grand Tour, Foto Archivio giulianovanews.it 

Quindici sigle scrivono al presidente regionale Anci: uniformare i comportamenti degli enti locali

PESCARA – «Sospendere subito tasse e imposte locali». E’ la richiesta rivolta al presidente regionale dell’Anci Abruzzo, Gianguido D’Alberto, dalle associazioni che rappresentano il mondo dell’impresa e datoriali di agricoltura, artigianato, commercio, cooperazione ed industria, oltre che dai sindacati dei lavoratori. Nella nota indirizzata al presidente regionale dell’Associazione nazionale dei Comuni d’Italia, le quindici sigle (Casartigiani, Cia, Claai, Cna, Coldiretti, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confcoperative, Confesercenti, Confindustria, Legacoop, Cgil, Cisl Uil) «chiedono di di proporre oggi stesso, a tutti i Comuni aderenti, di deliberare l’immediata sospensione del pagamento delle tasse e imposte locali a carico di imprese e famiglie, rinviandone la riattivazione alla fine dell’emergenza sanitaria»«In tal modo – prosegue la nota indirizzata la Primo cittadino di Teramo, che guida attualmente l’associazione dei Comuni – le amministrazioni locali si adeguerebbero con una linea d’azione coerente, unitaria e uniforme al comportamento già assunto dal governo nazionale e annunciato dalla Regione Abruzzo».

Motivo della richiesta inviata all’organismo rappresentativo degli enti locali, «la constatazione, avvenuta in questi giorni, che invece i comportamenti da parte degli enti locali abruzzesi siano improntati alla mancanza di linee d’azione condivise, con decisioni prese “a macchia di leopardo” qua e là sul territorio. Con ciò generando ulteriori problemi soprattutto al mondo delle imprese, che si troverebbero a fronteggiare situazioni del tutto differenti di vantaggio o svantaggio, anche a pochi chilometri di distanza l’una dall’altra».

16/3/2020

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi