Giulianova. “Collage e manipolazioni”, mostra e incontri di fotografia al Polo Museale

24 agosto 2019 14:520 commentiViews: 8

Sabato 31 agosto l’inaugurazione sulla
terrazza di Palazzo Bindi con gli artisti Cinzia Aze e Gaetano De Crecchio

Per il programma Giulia Eventi Estate 2019, l’Associazione di Promozione
Sociale “Riqua”, in partnership con il Polo Museale Civico di Giulianova e
con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura, propone Collage e
Manipolazioni, un evento dedicato alla fotografia contemporanea che vedrà
dal 31 agosto al 28 settembre un ciclo d’incontri con gli artisti a cura
di Emanuela Amadio, euna mostra nelle sedi museali degli artisti Gaetano
De Crecchio, Cinzia Aze, Davide Trabucco e il collettivo Kublaiklan, a
cura di Bianca Cavuto in collaborazione con Sirio Maria Pomante, direttore
t.s. dei civici musei. Un appuntamento con la fotografia giunto alla sua
seconda edizione, dopo “Com’è profondo il mare”, sempre a cura di Emanuela
Amadio, dell’estate 2018 che ha visto la partecipazione delle autrici
italiane Ilaria Abbiento, Novella Oliana, Daniela d’Arielli e Chiara
Arturo, all’interno della rassegna di incontri “Giovedì in terrazza”
proposti dalla direzione museale a Palazzo Bindi. L’obiettivo è quello di
stimolare la riflessione sulla fotografia contemporanea in Abruzzo, di
portare a conoscenza della cittadinanza i progetti fotografici di una
nuova generazione di autori e di rispondere all’esigenza dei fotografi che
desiderano aggiornarsi e confrontarsi su temi di respiro internazionale,
che vanno al di là delle competenze di natura tecnica.
Gaetano De Crecchio, autore abruzzese, ha un approccio sperimentale alla
fotografia: lavora con il foro stenopeico e stampa le immagini su supporti
atipici. Cinzia Aze, fotografa romagnola, è conosciuta per i collage
fotografici e l’uso di un linguaggio pop.Davide Trabucco, giovane
fotografo bolognese, e fontanesi, misterioso instagramer italiano,
utilizzano la manipolazione digitale per ricreare situazioni verosimili o
paradossali. I primi tre racconteranno la loro esperienza fotografica al
pubblico attraverso una serie di produzioni inerenti il tema della
rassegna. Il collettivo Kublaiklan darà voce a fontanesi, l’autore anonimo
da milioni di follower su Instagram, portando a Giulianova
l’esperienza di Gibellina Photoroad 2019.
L’evento si aprirà sabato 31 agosto alle ore 21.00 sulla suggestiva
terrazza di Palazzo Bindi sul corso Garibaldi, con un talk moderato da
Emanuela Amadio, fotografa e docente, che dialogherà con Cinzia Aze e
Gaetano De Crecchio, con il coinvolgimento del pubblico. Uno spazio sarà
infatti riservato proprio alle domande e alle riflessioni, dopo
un’introduzione sul tema del collage e della manipolazione analogica e
digitale. Al termine del talk si andrà in visita all’esposizione delle
opere dei quattro artisti, allestite in un inedito incontro con le
collezioni museali di archeologia e di scultura, ovvero presso la Cappella
de Bartolomei e la Sala di Scultura “R. Pagliaccetti”, entrambe in piazza
della Libertà, e nel Museo archeologico “Torrione La Rocca” in via del
Popolo. La mostra osserverà i seguenti orari e giorni di apertura: dal
martedì alla domenica dalle ore 21:00 alle ore 23:00; dal 7 Settem-bre,
sabato e domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 18:30.

La partecipazione ai talk e la visita alla mostra sono gratuite. Per i talk
si consiglia la prenotazione attraverso il servizio di richiesta ticket
messo a disposizione su Eventbrite.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi