Giulianova. Successo per la II^ edizione del QUID con a tema “La fiera di paese”, la nostra terra: folclore, costumi e tradizioni.

21 maggio 2019 20:170 commentiViews: 39

La manifestazione che si è svolta a Giulianova presso l’Ex Confettificio Orsini in Via XXIV Maggio è stata ricca di eventi e ha visto un gran numero di partecipanti, nonostante il tempo incerto.

Non possiamo che dirci soddisfatti della risposta del pubblico; circa 600 persone hanno visitato la struttura nell’arco della giornata e molte di loro hanno seguito gran parte della programmazione.

Abbiamo anche avuto il piacere di ricevere a sorpresa la visita di Nicoletta MantovaniPresidente della Fondazione Pavarotti, che passando per Giulianova si è incuriosita dell’evento e ci è venuta a trovare assistendo all’apertura dei lavori del mattino e trattenendosi fino al pomeriggio.

I lavori sono iniziati con la visita dei ragazzi della Scuola Media Bindi di Giulianova che hanno interagito in modo molto interessante con Massimo Vitali, scrittore bolognese, insegnante di scrittura creativa, speaker radiofonico, con all’attivo tre libri di ottimo successo: L’amore non si dice, Se Son Rose (che sarà a breve portato al cinema attraverso un film che ha da poco terminato le riprese), Una Vita al Giorno, edito Sperling & Kupfer, uscito il 22 gennaio scorso e dopo un mese alla seconda ristampa.

I ragazzi hanno raccontato di loro stessi, delle loro esperienze interagendo e sollecitati dalle maniere ironiche del nostro ospite.

Ringraziamo per questo intervento la dirigente scolastica, Dott.ssa Pallini, e gli insegnanti che hanno accompagnato i ragazzi al QUID.

Nel pomeriggio ha poi preso il corso “La fiera di paese” dove si offriva arte, attraverso i bellissimi quadri e gli allestimenti di Patrizia Franchi, i disegni particolari ed emozionanti di Giuseppe Lucantoni, le incisioni ed i disegni di Greta Chiaravalle, il lavoro fotografico rappresentato in una particolare coreografia da Marco Calvareseaccompagnato dai testi di Ilaria Muccetti, gli abiti creati dalla stilista Denise Ferroni e le ceramiche sapientemente create dalla professoressa Titti Romani che, con entusiasmo, ha tenuto un laboratorio creativo dimostrando come si lavora la creta ai ragazzi presenti.

Le Case Editrici hanno aperto i loro spazi al pubblico ed anche quest’anno abbiamo avuto l’onore di avere presente la Presidente degli Editori Abruzzesi, Elena Costa.

Un simpatico “fuori programma” è stato eseguito da “Li Ciarvavì”, Roberto Saputelli e Alessio Fratoni, che hanno portato al QUID i canti popolari della tradizione e il suono de “lu ddu bbottë”.

Alcuni scrittori si sono susseguiti in veloci e particolari presentazioni dei loro libri e, seppur disturbati dalla pioggia, hanno sapientemente interessato il pubblico fino all’ultima parola. Nell’angolo degli scrittori abbiamo avuto un ospite d’eccezione, Lucio Marà, poeta giuliese, che ha declamato alcune sue poesie.

Abbiamo parlato di libroterapia e del potere curativo dei libri con Rachele Bindi, bravissima psicologa e psicoterapeuta di Firenze, in un workshop seguitissimo dagli addetti ai lavori (insegnanti, psicologi) e non. La conclusione dell’evento è stata affidata allo strano diavolo “Farfariel – Il libro di Micù” ed al suo narratore Pietro Albì.

Arts Academy Giulianova

Quid “Quando un’idea diventa”

Stefania Quarta e Maria Vitalone

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi