Giulianova. Sala Buozzi gremita per la presentazione del libro “Nata per te” Luca Trapanese emoziona Giulianova

4 marzo 2019 22:340 commentiViews: 6

 

La sua vita “straordinaria” tra volontariato e famiglie speciali

 

 

CPO Giulianova

GIULIANOVA – E’ stato accolto da tanto affetto l’arrivo a Giulianova di Luca Trapanese, il papà single la cui storia ha commosso gli italiani, abbattendo tutti i pregiudizi sulla diversità e rinnovando il diritto dei single di poter essere genitori. Ieri, domenica 3 marzo alle 17 e 30, in una sala Buozzi strapiena e con il cuore in mano, Luca ha presentato il libro che racconta la sua storia “Nata per te. Storia di Alba raccontata fra noi”edito da Einaudi e scritto a quattro mani con lo scrittore Luca Mercadante, anch’esso papà ma con una visione completamente diversa dalla sua. Trapanese, ospitato a Giulianova dalla Commissione Pari Opportunità, ha ripercorso tutti i passi della sua storiadialogando con la giornalista Azzurra Marcozzi e lascrittrice Gabriella Santini. Dopo i saluti istituzionali della vice Prefetto di Teramo Roberta Di Silvestro, della consigliera della Cpo della Provincia di Teramo Ambra Foracappa, della presidente della Cpo di Giulianova Marilena Andreani, l’autore ha ribadito quali sono stati i motivi che l’hanno spinto a scrivere questo libro.

Sala Buozzi strapiena

Alba ha la sindrome di Down e appena nata è stata lasciata in ospedale. Trenta famiglie l’hanno rifiutata prima che il tribunale decidesse di affidarla a Luca Trapanese. Gay, cattolico praticante, impegnato nel sociale: con lui è stato inaugurato il registro degli affidi previsti dalla legge per i single. Ma Luca non è spaventato. Di battaglie ne ha combattute tante, conosce il dolore ed ha imparato a trasformarlo, abbattendo muri e costruendo spazi di solidarietà. Il suo non è un gesto caritatevole: vuole semplicemente una famiglia.<Ho raccontato questa storia perché, in questi anni, l’idea di famiglia sta cambiando e bisogna comprendere che anche i single possono essere ottimi genitori – racconta Luca – io ho voluto fortemente la mia Alba e sapevo che, in un modo o nell’altro, era destinata a me>. Luca racconta, come riporta in “Nata per te”, che anche lui è “figlio” di una famiglia particolare: qualche anno fa, infatti, venne adottato da una signora madre di un giovane portatore della sindrome di down, ed ad oggi Luca ha due mamme, la naturale e quella adottiva.  <Ho avuto il doppio corredo – scherza il papà – due pigiamini, due copertine, tutto doppio, due nonne che riempiono Alba d’amore>. La vita di Luca è avvolta dallo straordinario: si dedica al volontariato dall’età di 14 anni. Coordina progetti di sviluppo economico e sociale in India ed in Africa. Ha fondato la onlus “A ruota libera”, punto di riferimento per le famiglie napoletane con persone disabili, una scuola di recupero di antichi mestieri napoletani per giovani disagiati ed una casa famiglia per bambini con gravi patologie, unica in tutto il Sud Italia. Che il suo destino fosse quello di essere padre di una bimba “speciale” come Alba, lo raccontano le tante scelte e coincidenze della sua vita. Tante sono state le domande al giovane papà da parte del pubblico presente in sala. Trapanese ha speso anche belle parole sulla città di Giulianova. <E’ davvero incantevole, vorrei tornarci al mare con Alba>. In questa occasione laCommissione Pari Opportunità di Giulianova ha acquistato alcune copie di “Nata per te”, da donare allaBiblioteca civica di Giulianova e da regalare alle scuole che parteciperanno al concorso “Filomena Delli Castelli”. A fine presentazione la vice presidente della Cpo di Giulianova Lidia Albani ha consegnato al papà un regalo da portare alla sua piccola Alba.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi