Roseto degli Abruzzi. VENERDÌ 30 NOVEMBRE GIUSEPPE IANNETTI PRESENTERÀ IL SUO NUOVO LIBRO: CALENDARCA.

28 novembre 2018 23:510 commentiViews: 10

 

 

Venerdì 30 novembre, alle ore 17.30, al Palazzo del Mare di Roseto ci sarà la presentazione del nuovo libro del maestro Giuseppe Iannetti: Calendarca. Raccolta di favole per piccoli grandi “o viceversa”. L’evento è patrocinato dal Comune di Roseto degli Abruzzi, dall’Università degli Studi di Teramo e dalla collaborazione dell’Associazione Vecchio Borgo di Montepagano. Il libro fa il paio con l’altro dello stesso Autore, Giorni bambini (2016). Due libri come le facce della stessa medaglia ovvero un quarantennale magistero condotto nella scuola elementare, ora primaria. Calendarca, sintesi tra Calendario ed Arca, si pone come un libro glocal in quanto, pur prendendo lo spunto dalla tradizione cinese e dalla cultura biblica, rende protagonisti dei racconti gli animali del nostro territorio o, comunque, ad esso legati. Veri o simbolici, comuni o speciali gli animali sono, infatti, gli attori principali che interagiscono, nei diversi habitat, con cose e persone presenti nelle dodici favole del libro. Storie vere vissute dall’Autore che si fa “patriarca” accogliendo sulla barchetta di… carta i suoi “amici” per consegnare un chiaro e preciso messaggio ai giovani lettori: fare gruppo per la salvaguardia dei nostri simili e della natura tutta, cioè dell’ambiente, dove ognuno di noi può e deve dare il proprio personale e responsabile contributo. Favole come stelle, quindi. Nel passato come nel presente. Fari che illuminano il cammino indicando ai viandanti l’unica strada percorribile per la salvezza della Terra, oramai stremata dai continui e disastrosi sconvolgimenti climatici: assumere un atteggiamento di rispetto e di tutela verso territori e paesaggi come è sancito nella nostra Costituzione. Calendarca e Giorni bambini, quindi. Due libri diversi ma entrambi frutto di un comune tratto distintivo dell’opera del maestro: un lungo percorso educativo che ha visto sempre e comunque al centro del processo di insegnamento/apprendimento il bambino. Per questo motivo Calendarca non poteva non presentare nei titoli di… coda alcuni suggerimenti per mettersi in gioco, nell’ambito di un’educazione al fare, in un zig zag formativo tra fruizione e produzione.

Giuseppe Iannetti

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi