TRE GIULIESI AI CAMPIONATI ITALIANI CADETTI DI ATLETICA LEGGERA

4 ottobre 2018 23:020 commentiViews: 14

 

Come ogni anno l’ultima gara in calendario della Federazione Italiana di Atletica Leggera, per quanto riguarda le attività su pista, è il Campionato Italiano individuale e per rappresentative Cadetti/e, categoria 15/16 anni, che quest’anno si terrà a Rieti nel prossimo fine settimana.
Oltre ad assegnare i titoli individuali nelle varie discipline, il Campionato Italiano Cadetti stabilisce anche il titolo a squadre. Ogni rappresentativa regionale poterà l’atleta più forte per ogni disciplina in programma e, alla fine della due giorni di gare, verrà stabilita, in base ad una classifica combinata uomini/donne, la regione migliore d’Italia. Al di là del suo valore tecnico, questa manifestazione è ritenuta da molti “indimenticabile” sotto tanti punti di vista, non da ultimo il clima di allegria e fraternità che si respira sugli spalti e in pista.

Alice Di Pietro

Caterina Cappelletti

Samuele D’Alessandro

L’Ecologica G Giulianova storicamente ha sempre fornito atleti alla rappresentativa regionale e anche quest’anno, come da tradizione, tre giovani atleti giuliesi vestiranno i colori della nostra regione. Il più accreditato dei tre è Samuele D’Alessandro, il quale prenderà parte alla gara di Lancio del Disco. L’atipico lanciatore giuliese tutto velocità e tecnica, già Campione regionale 2018 di Lancio del Disco e Peso, si presenterà in pedana con un accredito di 33,46 m., misura che se ripetuta o migliorata potrebbe garantirgli una posizione prestigiosa a fine gara. Gli altri due atleti convocati sono: Caterina Cappelletti e Alice Di Pietro. Entrambe Campionesse regionali 2018 delle rispettive specialità, saranno impegnate: nel Salto in Alto, la prima, mentre, la seconda, nel Lancio del Martello. Caterina è ritenuta, da molti addetti ai lavori, una promessa della specialità. Dotata del physique du rôle e di una tecnica di salto invidiabile si presenterà in pedana con un accredito di 1,46 m., che però non dice tutta la verità sul suo attuale valore. Alice, invece, sarà impegnata in quella che è considerata una della specialità più difficili tecnicamente dell’Atletica Leggera e si presenterà in pedana con un accredito di 26,22 m. Per Alice si tratterà di una gara per fare esperienza e per prendere ancora più consapevolezza sulle sue capacità.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi