Giulianova. Lutto in redazione: scompare Bruno Valsesia

11 ottobre 2018 19:430 commentiViews: 18

Giulianova. È scomparso dopo una lunga malattia, all’età di 83anni, Bruno Valsesia, già dirigente dell’Ospedale Maggiore – Policlinico di Milano. Lascia la moglie Clementina De Berardinis, le figlie Mariagrazia e Claudia, il genero Antonino Guarnaccia (dirigente-medico della Questura di Teramo), la nipotina Giulia e l’altro nipote, il giornalista Walter De Berardinis. I funerali avranno luogo, venerdì 12 novembre 2018, ore 11,00, nella Chiesa dei Padri Benedettini in Via Gramsci. Non fiori ma opere di bene.

Bruno Valsesia

Bruno Valsesia era nato nel centro di Milano il 28 ottobre 1934 (figlio di uno chef piemontese e madre veneta), fin da ragazzo e durante gli studi, frequentava assiduamente il Duomo (Basilica Cattedrale Metropolitana della Natività della Beata Vergine Maria) tanto da servire Messa al famoso Arcivescovo e Beato, Alfredo Ildefonso Schuster (1880-1954); poi la guerra e la ricostruzione, fino al arrivare al prestigioso incarico di dirigente dell’Ospedale Maggiore – Policlinico di Milano. Durante le vacanze estive a Giulianova conobbe e sposò l’attuale moglie, Clementina De Berardinis, dalla loro unione nacquero due figlie, Mariagrazia e Claudia. Anche se aveva deciso di godersi la meritata pensione nella casa di Colleranesco, si era impegnato fin da subito per la Parrocchia di San Giuseppe per la formazione e l’insegnamento della religione Cattolica alle nuove generazioni. Uomo mite e colto, lascia un bel ricordo alla comunità giuliese.

Bruno Valsesia

La redazione si ferma per un giorno in memoria dello Zio del nostro Direttore, Walter De Berardinis

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi