Pamela Villoresi e Michele Placido al Di Venanzo Presentata la 23^ edizione del Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica

19 Settembre 2018 19:210 commentiViews: 46

 

 

Ricco il programma: si comincia venerdì 21 con una mostra di foto all’Università

Il clou sabato 13 ottobre con la cerimonia di premiazione

 

Nei prossimi giorni saranno resi noti i nomi degli Autori della fotografia cinematografica a cui saranno assegnati gli Esposimetri d’Oro

 

Pamela Villoresi sarà la madrina e Michele Placido l’ospite d’onore: entrambi saliranno sul palco del cineteatro Comunale di Teramo il 13 ottobre 2018 per partecipare alla serata conclusiva di premiazione della 23^ edizione del Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica Gianni Di Venanzo. La manifestazione, che prenderà il via venerdì prossimo 21 settembre all’Università di Teramo con una mostra di foto di Raniera Patavino sul vecchio ospedale psichiatrico di Teramo, è stata presentata presso la corte interna della Biblioteca Delfico di Teramo, nel corso di una conferenza stampa convocata da Teramo Nostra, rappresentata dal Presidente Piero Chiarini e dalla Regione Abruzzo, rappresentata dal Consigliere regionale delegato alla Cultura Luciano Monticelli.

<Come ogni anno – ha dichiarato Piero Chiarini – siamo riusciti, non senza difficoltà, ad organizzare il Premio Di Venanzo, contando su limitatissime risorse. Esortiamo ancora una volta le istituzioni a sentirla propria questa manifestazione: il Premio è della città di Teramo ed è della nostra regione, grazie al nome del grande Di Venanzo abbiamo portato Teramo in tutto il mondo, basta leggere i nomi dei premiati nel corso dei 22 anni precedenti>.

<Quest’anno – è il commento del Consigliere regionale delegato alla cultura Luciano Monticelli – l’evento si arricchisce di un Premio Speciale dedicato alla memoria di Francesco Tentarelli, dirigente della Regione Abruzzo recentemente scomparso, che tanto si è adoperato nel reperimento delle somme necessarie alla realizzazione di un bando dedicato agli audiovisivi che raccontano l’Abruzzo. Saranno proprio queste opere finanziate dalla Regione a concorrere per l’assegnazione del “Premio Francesco Tentarelli”, con il quale speriamo, da un lato, di contribuire alla loro sponsorizzazione e dall’altro di ricordare quei dirigenti che, come Francesco, lavorano nel settore pubblico ma che vanno anche oltre nella loro visione illuminata delle cose. Un ringraziamento dunque a Teramo Nostra – ha concluso Monticelli – per aver permesso che questa mia idea trovasse concretezza”.

La 23^ edizione del Premio Di Venanzo, che ha già vissuto l’anteprima con due concerti molto partecipati dedicati alla memoria di Marco e Liliana Pannella, propone come sempre tanti appuntamenti: si va dalle mostre fotografiche alla presentazione di libri, dalle proiezioni di film ai convegni, dai concerti musicali alle proiezioni di cortometraggi fino al clou della manifestazione, la cerimonia di premiazione che come ogni anno si trasforma in una vera e propria festa del cinema e che si preannuncia di grande livello grazie alla presenza di Michele Placido e Pamela Villoresi.

Il Di Venanzo celebra il lavoro dei Direttori della fotografia cinematografica o, per dirla come preferisce Vittorio Storaro, Presidente onorario del Premio Di Venanzo, “Autori della fotografia cinematografica”, perché, insieme al regista, rappresentano appunto gli autori del film. E quindi, il prossimo 13 ottobre 2018, nel momento clou della manifestazione, saliranno sul palco del cineteatro Comunale di Teramo, per ritirare l’Esposimetro d’Oro, gli Autori premiati nelle 4 categorie:

  • Premio alla Fotografia cinematografica di un film italiano
  • Premio alla Fotografia cinematografica di un film straniero
  • Premio alla Carriera
  • Premio alla Memoria

Saranno consegnati anche altri due riconoscimenti di settore: il Premio speciale per la fotografia di una fiction televisiva, intitolato a Peppe Berardini, e la Targa speciale della Giuria, intitolata a Marco Onorato.

Inoltre, verrà consegnata la Targa speciale “Integrazione e Solidarietà” intitolata a Marco Pannella.

Importanti anche le sinergie che l’associazione culturale Teramo Nostra, che da sempre organizza la manifestazione e che tiene particolarmente a coinvolgere le realtà del territorio, ha saputo creare negli anni: quella con l’Istituto Zooprofilattico che da nove anni cura l’organizzazione del Premio Speciale “G. Caporale”, concorso di cortometraggi che ha per tema il rapporto uomo-animale; la sinergia con l’associazione culturale “Detto tra noi” che all’interno del Di Venanzo cura una serata dello “Scambialibro” con un tema attinente: quest’anno, nella sede di Teramo Nostra, sarà presentato il libro di Ezio Cardarelli “Ce sto io…poi ce sta De Niro”, biografia dell’attore Mario Brega. Sarà presente l’autore. E non sono le sole sinergie create. Il Premio Di Venanzo, infatti, si avvale da sempre della collaborazione del Liceo Artistico Statale “Guido Montauti” di Teramo: sono gli alunni, guidati dai professori, a realizzare le scenografie della cerimonia di premiazione che si tiene nel cineteatro Comunale di Teramo.

Ma passiamo in rassegna tutti gli appuntamenti della 23^ edizione.

Eccoli riassunti nel programma completo.

 

 

 

 

 

 

Programma del 23° Premio Di Venanzo

dal 19 agosto al 3 novembre 2018

(tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito)

Agosto  
 

Domenica 19

 

Chiostro Santuario Madonna delle Grazie – Teramo – ore 20:45

Anteprima Concerto musiche da film in onore di Liliana e Marco Pannella “Integrazione e solidarietà”. Maestri Franco Di Donatantonio al pianoforte, Antonio D’Antonio al violoncello, Akita Thano al violoncello
Sabato 31 Teatro romano di Teramo – ore 21:00 –
Anteprima Concerto per l’integrazione e la solidarietà con l’Alexian Group di Santino Spinelli. Dedicato a Liliana e Marco Pannella.
 

Settembre

 

Mercoledì 19

 

 

 

 

Da venerdì 21

fino al

25 ottobre

 

Ottobre

 

Lunedì 1 ottobre

 

 

 

 

Corte interna Biblioteca Delfico – Teramo – Ore 11:00

Conferenza stampa di presentazione 23^ edizione Premio Di Venanzo convocata dall’organizzazione del Premio e dal settore cultura della Regione Abruzzo.

 

Università degli Studi di Teramo – ore 11:00

Mostra fotografica di Raniera Patavino “Post-Asylum Spaces” sul vecchio Ospedale Psichiatrico di Teramo

 

 

 

Sede di Teramo Nostra – Teramo – ore 18:00 e ore 21:00

Proiezione film vincitori Esposimetro d’Oro

 

Da martedì 2 Casa di Riposo De Benedictis – Teramo. Alle ore 15:30
a giovedì 4 ottobre Proiezione film vincitori Esposimetro d’Oro a cura di Enrico Borgatti
 

Mercoledì 3 fino a sabato

20 ottobre

 

 

Da Venerdì 5 ottobre

fino a sabato

3 novembre

 

Domenica 7

ottobre

fino al

1 novembre

 

Lunedì 8 ottobre

 

Sala “Ipogeo” – Piazza Garibaldi – Teramo

Mostra antologica sui manifesti della storia del cinema a cura delle Associazioni culturali Laceno e Teramo Nostra: “HOLLYWOOD 1945-1952”, ideata da Orio Caldiron e Paolo Speranza.

 

Sala espositiva L’ARCA – Largo San Matteo – Teramo –ore 18:00

Inaugurazione mostra –omaggio a “DANTE CIRILLO”

 

 

 

Sede Teramo Nostra – Via Fedele Romani 1 – Teramo – ore 19:00

Inaugurazione Premio mostra-concorso di fotografia “Lucio De Marcellis – Le emozioni fotografiche” a cura di Frederic Vienne.

Premiazione concorso 1 novembre

 

Istituto Di Poppa-Rozzi – Sede Via F. Barnabei – Teramo – ore 11:30

Incontro-dibattito sul rapporto uomo-animale nell’ambito del IX Premio speciale “G.Caporale”. A cura dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”

 

Martedì 9 ottobre Sede Teramo Nostra – Via Fedele Romani 1 – Teramo – ore 18:00

Presentazione trilogia opere di Elso Simone Serpentini sulla vita culturale del Novecento Teramano

 

Mercoledì 10 ottobre Sede Teramo Nostra – Via Fedele Romani 1 – Teramo – ore 19:30

SCAMBIALIBRO a cura dell’Associazione culturale “Detto tra noi”: presentazione del libro di Ezio Cardarelli “Ce sto io…poi ce sta De Niro” biografia di Mario Brega. Dialoga con l’autore Rino Orsatti

 

Giovedì 11 ottobre Cineteatro Comunale – Teramo – ore 20:30 –

“Premio Francesco Tentarelli”: proiezione trailer realizzati con fondi regionali.

A seguire: proiezione film I Delfini (1960) di Citto Maselli, fotografia di Gianni Di Venanzo. Grazie a questo film girato ad Ascoli Piceno e illuminato magistralmente da Di Venanzo, l’associazione Teramo Nostra ha di fatto stretto un gemellaggio culturale con la città di Ascoli Piceno.

 

Venerdì 12 ottobre Cineteatro Comunale – Teramo – ore 21:00 –

Serata-concerto “Musiche da film” a cura del M° Franco Di Donatantonio: con Arturo Valiante, Sabatino Matteucci, Antonio D’Antonio, Akita Thano, Tony Di Gabriele.

A seguire: proiezione cortometraggi compreso il corto vincitore del IX Premio speciale “G.Caporale”

 

Sabato 13 ottobre Cineteatro Comunale – Teramo – ore 17:00 –

Gran Cerimonia di Premiazione per la consegna degli Esposimetri d’oro agli Autori della Fotografia cinematografica per:

–       Film straniero

–       Film italiano

–       Alla Memoria

–       Alla Carriera

Madrina del 23° Premio Di Venanzo: Pamela Villoresi

Ospite d’onore: Michele Placido

Conduzione: Chiara Giallonardo con Stefano Masi (Pres. Giuria Premio).

Regia di Gianfranco Manetta.

Alla presenza di numerosi ospiti internazionali del mondo del cinema.

 

 

Domenica 14 ottobre

 

 

 

 

Sabato 27 ottobre

Palazzo Melatino – Teramo – in collaborazione con il FAI

–       ore 11:00 –   Sandro Melarangelo (Direttore Artistico Teramo Nostra) conduce in visita guidata i cineasti ospiti del Premio Di Venanzo

–       ore 17:30 –   Convegno su restauro e conservazione a cura di

Valentina Muzii

 

Casa di riposo De Benedictis – Teramo – ore 15:30

Concerto omaggio per Raimondo Paganico con Gianni Novelli, Enzo Paganico e la cantante Nancy

 

 

 

 

 

 

 

Si allega anche l’Albo d’oro della manifestazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Albo d’oro

Premio internazionale della fotografia cinematografica “Gianni Di Venanzo”

 

1996    1^ edizione del Premio “Di Venanzo” dedicato ai Direttori della fotografia cinematografica

Marzo – L’associazione Culturale Teramo Nostra organizza la Commemorazione nel 30° anniversario della scomparsa di Gianni Di Venanzo. Intitolazione di una via della città al grande Maestro.

Dicembre – Nella prima edizione la Giuria del Premio Di Venanzo assegna “L’Esposimetro d’oro” alla memoria a tre grandi Maestri della fotografia cinematografica: Pasquale De Santis, Leonida Barboni, Enzo Serafin.

 

1997     2^ edizione (da questa edizione vengono individuate le 4 categorie)

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Aldo Tonti

Premio alla carriera: Giuseppe Rotunno

Miglior fotografia italiana: Mario Vulpiani – per il film “La lupa” di Gabriele Lavia

Miglior fotografia straniera: Cristopher Doyle – per il film “Happy together” di Wong Kar-Wai

 

1998     3^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Gregg Toland

Premio alla carriera: Carlo Di Palma

Miglior fotografia italiana: Dante Spinotti – per il film  “L.A. Confidential” di Curtis Hanson

Miglior fotografia straniera: Renato Berta – per il film “Appassionata”

 

1999     4^ edizione (Viene introdotto il riconoscimento per la fotografia della fiction televisiva; viene inoltre assegnato eccezionalmente un Esposimetro di Platino alla Carriera ad Otello Martelli)

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Gabriel Figueroa

Premio alla carriera: Armando Nannuzzi

Miglior fotografia italiana: Pasquali Mari – Per il film “Harem suaré” di Ferzan Ozpetek

Miglior fotografia straniera: Janusz Kaminski per il film “Salvate il soldato Ryan” di Steven Spielberg

 

Esposimetro di platino alla carriera: Otello Martelli

Targa speciale fiction tv: Sergio Salvati

 

2000     5^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Ubaldo Arata

Premio alla carriera: Tonino Delli Colli

Miglior fotografia italiana: Fabio Cianchetti – per il film “Canone Inverso” di Ricky Tognazzi

Miglior fotografia straniera: Freddie Francis – per il film “Una storia vera” di David Lynch

 

2001     6^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Sacha Vierny

Premio alla carriera: Franco Di Giacomo

Miglior fotografia italiana: Camillo Buzzoni – per il film “Rosa e Cornelia” di Giorgio Treves

Miglior fotografia straniera: Baharam Badakhshani – per il film “Il cerchio” di Jafar Panahi

Targa speciale fiction tv: Giuseppe Berardini

 

2002     7^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Massimo Terzano

Premio alla carriera: Marcello Gatti

Miglior fotografia italiana: Cesare Accetta – per il film “L’inverno” di Nina Di Majo

Miglior fotografia straniera: Chris Menges – per il film “La promessa” di Sean Penn

 

Targa speciale fiction tv: Franco Di Giacomo

 

2003     8^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Conrad Hall

Premio alla carriera: Ennio Guarnieri

Miglior fotografia italiana: Daniele Nannuzzi – per il film “El Alamein” di Enzo Monteleone

Miglior fotografia straniera: Tilman Buttner – per il film “L’arca russa” di Aleksandr Sokurov

 

Targa speciale fiction tv: Stefano Ricciotti

 

2004     9^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Gabor Pogany

Premio alla carriera: Luigi Kuveiller

Miglior fotografia italiana: Paolo Carnera – per il film “L’amore ritorna” di Sergio Rubini

Miglior fotografia straniera: Baek Donk-hyeon – per il film “Primavera, estate, autunno, inverno… e ancora primavera” di Kim Ki-duk

 

Targa speciale fiction tv: Raffaele Mertens

 

2005     10^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Claude Renoir

Premio alla carriera: Pierre Lhomme

Miglior fotografia italiana: Italo Petriccione – per il film “Quo vadis, baby?” di Gabriele Salvatores

Miglior fotografia straniera: Eric Gautier – per il film “Clean” di Olivier Assayas

 

Targa speciale fiction tv: Gianni Mammolotti

Miglior fotografia videoclip: Sebastiano Bontempi – Love

 

2006     11^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Mario Bava

Premio alla carriera: Beppe Lanci

Miglior fotografia italiana: Stefano Falivene – per il film “Anche libero va bene” di Kim Rossi Stuart

Miglior fotografia straniera: José Luis Alcaine – per il film “Volver” di Pedro Almodovar

 

Targa speciale fiction tv: Adolfo Troiani

 

2007     12^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Paul Ivano

Premio alla carriera: Alvaro Mancori

Miglior fotografia italiana: Arnaldo Catinari – per il film “Nero bifamiliare” di Federico Zampaglione

Miglior fotografia straniera: Tetsuo Nagata – per il film “La vie en rose” di Olivier Dahan

 

Targa speciale fiction tv: Sandro Grossi, Giuseppe Berardini

 

2008     13^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Carlo Montuori

Premio alla carriera: Danilo Desideri

Miglior fotografia italiana: Marco Onorato – per il film “Gomorra” di Matteo Garrone

Miglior fotografia straniera: Bruno Delbonnel   – per il film “Across the Universe” di Julie Taymor

 

Targa speciale fiction tv: Giuseppe Venditti

 

2009     14^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla memoria: Henry Alekan

Premio alla carriera: Alfio Contini

Miglior fotografia italiana: Daniele Ciprì – per il film “Vincere” di Marco Bellocchio

Miglior fotografia straniera: Hoyte Van Hoytema   – per il film “Lasciami entrare” di Tomas Alfredson

 

Targa speciale fiction tv: Giovanni Cavallini

 

2010     15^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla Memoria: Vilko Filac

Premio alla Carriera: Vittorio Storaro

Miglior fotografia italiana: Giovan Battista Marras – per il film Puccini e la fanciulla di Paolo                                             Benvenuti;

Miglior fotografia straniera: Stephane Fontaine per il film Il profeta di Jacques Audiard e a Caroline Champetier per il film Uomini di Dio di Xavier Beauvois.

 

Targa speciale fiction tv: Roberto Forza per Sangue Pazzo di Marco Tullio Giordana.

 

2011     16^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla Memoria: Renato Del Frate

Premio alla Carriera: Luciano Tovoli

Miglior fotografia italiana: Adolfo Bartoli e Maurizio Calvesi per il film Il mercante di stoffe di Antonio Baiocco

Miglior fotografia straniera: Timo Salminen per il film Le Havre di Aki Kaurismaki

 

Targa speciale fiction tv: Franco Lecca per la serie Il Commissario Montalbano

 

2012   17^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla Memoria: Marco Onorato

Premio alla Carriera: Raoul Coutard

Miglior Fotografia Italiana: Enrico Lucidi per Troppo Amore di Liliana Cavani

Miglior Fotografia Straniera: Guillaume Schiffman per The Artist di Michel Hazanavicius

 

Targa speciale fiction tv: Luigi Cecchini

 

2013    18^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla Memoria: Giuseppe Ruzzolini

Premio alla Carriera: Claudio Cirillo

Miglior Fotografia Italiana: Luca Bigazzi per La grande bellezza di Paolo Sorrentino

Miglior Fotografia Straniera: Olympia Mytilinaiou per Miss Violence di Alexandros Avranas

 

Targa speciale fiction tv “Peppe Berardini”: Alessandro Pesci per Il  caso Enzo Tortora. Dove eravamo rimasti? Di Ricky Tognazzi

 

Targa speciale della Giuria “Marco Onorato”: Federico Schlatter per Razza bastarda di Alessandro Gassman

 

2014    19^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla Memoria: Carlo Varini

Premio alla Carriera: Blasco Giurato

Miglior Fotografia Italiana: Nicola Pecorini per Incompresa di Asia Argento

Miglior Fotografia Straniera: Sofian El Fani per Timbuctu di Abderrahmane Sissako

 

Targa speciale fiction tv “Peppe Berardini”: Fabio Olmi per A testa alta di Maurizio Zaccaro

 

Targa speciale della Giuria “Marco Onorato”: Andrea Busiri Vici D’Arcevia per Tre tocchi di Marco Risi

 

2015    20^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla Memoria: Andrew Lesnie

Premio alla Carriera: Dante Spinotti

Miglior Fotografia Italiana: Vladan Radovic per Anime Nere di Francesco Munzi

Miglior Fotografia Straniera: Lukasz Zal per Ida di Pawel Pawlikowski

 

Targa speciale fiction tv “Peppe Berardini”: Federico Schlatter per Dama velata di Carmine Elia

 

Targa speciale della Giuria “Marco Onorato”: Amir Ramadan

 

2016    21^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla Memoria: Franco Di Giacomo

Premio alla Carriera: Aiace Parolin

Miglior Fotografia Italiana: Matteo Cocco per Pericle il Nero di Stefano Mordini e Per amor vostro di Giuseppe Gaudino

Miglior Fotografia Straniera: Lorenzo Senatore per Risorto di Kevin Reynolds

 

Targa speciale fiction tv “Peppe Berardini”: Marco Pieroni per Luisa Spagnoli di Lodovico Gasparini

 

Targa speciale della Giuria “Marco Onorato”: Greta De Lazzaris

 

2017    22^ edizione

Esposimetri d’Oro:

Premio alla Memoria: Vaclav Vich

Premio alla Carriera: Pasquale Rachini

Miglior Fotografia Italiana: Ferran Paredes Rubio per Indivisibili di Edoardo De Angelis

Miglior Fotografia Straniera: Mauro Fiore per I Magnifici Sette di Antoine Fuqua

 

Targa speciale fiction tv “Peppe Berardini”: Nicola Saraval per I fantasmi di Portopalo di Alessandro Angelini

Targa speciale della Giuria “Marco Onorato”: Roberto De Franceschi

 

———————————————————————————————————–

 

Oltre ai grandissimi direttori della fotografia che sono arrivati a Teramo ogni anno per ritirare l’Esposimetro d’Oro, tanti sono stati gli ospiti illustri del mondo del cinema nel corso delle passate edizioni.

 

 

I registi: Francesco Rosi, Liliana Cavani, Carlo Lizzani, Giuliano Montaldo, Citto Maselli, Giacomo Battiato, Alessandro D’Alatri, Tonino Valeri, Ruggero Deodato, Maurizio Angeloni, Carlo Cotti, Marco Risi…

 

 

Attori e attrici: , Mita Medici, Piera Degli Esposti, Andréa Ferréol, George Hilton, Nino Benvenuti, Gianni Garko, Raffaele Pisu, Alessandro Battiston, Marco Leonardi, Niccolò Centioni, Stefania Sandrelli, Christian De Sica, Claudia Gerini, Sandra Milo, Veronica Pivetti, Simona Cavallari, Paolo Conticini, Eleonora Brigliadori, Fabio Testi, Ornella Muti, Barbara D’Urso, Ursula Andress,  Ilaria Occhini, Silvana Pampanini, Enzo Decaro, Massimo Wertmuller, Ida Di Benedetto, Enrico Lo Verso, Lino Capolicchio, Carlo Croccolo, Valeria Marini, Marina Suma, Antonella Ponziani, Giorgia Moll, Ernesto Mahieux, Piotr Adamczyk, John Philip Law, Andy Luotto, Saverio Vallone, Manuela Morabito, Claudio Bigagli, Eleonora Mazzoni, Martina Pinto, Nicola Nocella, Debora Caprioglio, Pamela Saino, Emanuele Ajello, Asia Argento…

 

Vincenzo Mollica, giornalista e critico cinematografico di Rai 1, ha presentato l’edizione del 2000 del Premio Di Venanzo.

 

Nell’edizione 2009, inoltre, è stato ospite del Premio Di Venanzo anche Walter Veltroni che ha presentato il suo romanzo “Noi” (nel romanzo uno dei bambini protagonisti incontra Gianni Di Venanzo sul set di un film)

 

 

 

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi