Giulianova. Anche la “nostra” Manuela Formichella (soprano) nella raccolta di brani “Un D’Annunzio Nuovo” scritti dal compositore americano Brendan McConville.

23 settembre 2018 08:270 commentiViews: 74

Un D’Annunzio Nuovo (Wide Classique/2018)

Copertina

 

Tracce:

 

Quattro Canzoni da “La Pioggia nel Pineto” (testo: Gabriele D’Annunzio)

 

  1. Taci
  2. Odi?
  3. Ascolta
  4. Piove

 

Vorrei (testo: Gabriele D’Annunzio)

 

La Meditazione del Merlo

 

Gli autori in un bellissimo Selfie in studio

Artisti:

Manuela Formichella, soprano

Nunzio Fazzini, tenore

Giuliano Mazzoccante, pianoforte

Sacha de Ritis, flauto

Michela de Amicis, pianoforte

Brendan McConville, compositore

 

 

Un D’Annunzio Nuovo è una raccolta di nuovi brani di musica da camera scritti dal compositore americano Brendan McConville, il quale è stato ispirato sia dalla poesia di Gabriele D’Annunzio, sia dai suoni della natura abruzzese. Il brano più cospicuo del suo lavoro consiste nelle Quattro Canzoni da “La Pioggia nel Pineto,un pezzo vocale da camera che accosta un arrangiamento tradizionale con elementi moderni di musica elettronica. Per creare l’arrangiamento, McConville si è trasferito dal Tennessee, dove vive, in Abruzzo e ha registrato i suoni naturali abruzzesi per diversi mesi – cicale, rane, uccelli, il mare e ovviamente, la pioggia – e li ha manipolati elettronicamente formando un’intelaiatura che avvolge i due cantanti/amanti durante la loro passeggiata romantica sotto la pioggia.

Gli autori nell’ultima esibizione a Villa Paris di Roseto degli Abruzzi

Il suo obiettivo è stato quello di fondere gli effetti sonori insiti nella poesia con i suoni naturali rintracciati negli stessi luoghi italiani che hanno ispirato il testo di D’Annunzio. Le citazioni musicali sono molteplici: dall’eloquente musica da camera composta da Francesco Paolo Tosti (ispirata dalle poesie di D’Annunzio) alla musica pop elettronica di Daft Punk (chiamata “vocoder”). Per esempio, i suoni della foresta rispondono al narratore attraverso le “voci elettroniche” in “Odi?”, le rane sono sintonizzate automaticamente per interagire con i cantanti verso la conclusione del brano “Ascolta”, e il verso del merlo si fonde con la melodia che inaugura “Piove.” Questo lavoro è un omaggio ad una delle poesie più celebrate della letteratura italiana del Novecento. Gli artisti che sono stati scelti per le loro peculiarità vocali ed interpretative sono il soprano Manuela Formichella e il tenore Nunzio Fazzini.

Gli autori durante le prove

La Formichella docente di canto lirico al conservatorio di Pescara vanta una ventennale carriera nei più prestigiosi teatri italiani e ha solcato i palcoscenici di Spagna, Francia, Estonia, Stati Uniti come ambasciatrice della lirica italiana e della romanza da salotto abruzzese. Numerosi i corsi per studenti stranieri del belcanto ai quali regala lo spirito giusto per interpretare i nostri grandi autori. Al suo fianco il tenore Fazzini, pescarese dalla voce possente e di grande temperamento. Al pianoforte il grandissimo Giuliano Mazzzoccante.

 

Anche Vorrei è un arrangiamento di una poesia di D’Annunzio, sebbene sia un brano di musica da camera più tradizionale. L’intenzione del compositore è stata quella di creare un nuovo arrangiamento musicale ispirato dal bellissimo brano musicale di Tosti. Il compositore ha ascoltato la voce dell’artista giuliese Manuela Formichella e ne è stato rapito tanto da comporre per lei questa melodia che è stata eseguita negli Stati Uniti proprio dal soprano abruzzese ottenendo un grande successo.

Infine, La Meditazione del Merlo, per flauto e pianoforte, è ispirato dal verso/ canto del merlo, registrato dal compositore mentre ideava Quattro Canzoni da “La Pioggia nel Pineto.  Questo brano fonde stili di musica classica e jazz per creare variazioni musicali del canto del merlo.

 

Un D’Annunzio Nuovo è prodotto da Wide Classique recordings (www.musicomania.it/20-wide-classique) e disponibile online da iTunes, Spotify, Amazon, etc.

LA STORIA E I RETROSCENA DI QUESTO INCREDIBILE INCONTRO MUSICALE

Brendan Mc Conville è un giovane americano che incontra durante l’Erasmus una ragazza abruzzese, Chiara, docente di italiano all’estero,  i due si innamorano, si sposano e si trasferiscono in Tennessee.  La coppia passa le vacanze estive in Abruzzo e Brendan inizia a conoscere ed amare la terra d’origine della giovane moglie. Incontra la musica di Francesco Paolo Tosti e la poesia di Gabriele D’Annunzio. Su youtube ascolta degli interpreti tostiani e si imbatte nella voce dolcissima di Manuela Formichella, soprano giuliese che Brendan vuole conoscere. L’intesa tra i due musicisti è da subito molto forte e Brendan compone per l’artista “Vorrei” melodia per soprano e pianoforte su testo dannunziano. L’Università di Xnoxville invita la docente di canto a tenere una masterclass per gli studenti sulla vocalità e sulla musica vocale da camera dei compositori abruzzesi Tosti, Braga, Di Jorio. Seguirà anche un concerto per la cittadinanza in cui la Formichella accompagnata al piano da Jdith Quimby interpreterà anche “Vorrei” che incanta gli ascoltatori per le novità melodiche seppur ispirate alla tradizione. L’amore per la terra d’Abruzzo spinge McConville a perseguire un sogno che si trasforma in progetto. Ottiene  una borsa di studio molto competitiva a livello internazionale chiamata Fulbright per finanziare il suo progetto. La commissione ha selezionato il suo progetto perché riusciva a collegare una famosissima poesia che ha qualità musicali intrinseche con la tecnologia moderna e la musica elettronica. L’obiettivo del Fulbright è di creare collegamenti culturali perciò il progetto di Brendan era perfetto per congiungere un compositore moderno americano con la letteratura italiana.

McConville passa 6 mesi in Abruzzo e nel verde della pineta a Marina di Pietrasanta in Versilia registrando i suoni della natura per poi mescolarli a suoni sintetizzati elettronicamente e a parti da lui composte e affidate alle voci ddi due amanti, soprano e tenore e pianoforte.

Al legame già consolidato con la Formichella si aggiunge il sodalizio artistico con il tenore di Montesilvano Nunzio Fazzini e il pianista teatino Giuliano Mazzoccante. Dopo aver presentato la composizione  in un memorabile concerto a Villa Paris a Roseto degli Abruzzi, la pioggia nel pineto diventa un disco registrato per la Wide classique e disponibile on line su Itunes, Spotify, Amazon Usa e Amazon Italia

 

CHI SONO GLI AUTORI?

  • Manuela Formichella è stata definita da Carlo Majer, già Direttore Artistico del Teatro Regio di Torino e del San Carlo di Napoli, un Soprano brillante, per la sua voce cristallina e la verve scenica.

Eccellente interprete dell’Opera buffa è specialista dei ruoli da caratterista di fine ‘700 e primo ‘800, prediligendo Mozart, Pergolesi, Cimarosa, Rossini.

E’ Diplomata in canto al Conservatorio “A.Casella” de L’Aquila e in musica vocale da camera al Conservatorio “Santa Cecilia”  di Roma.

Vincitrice del Concorso “Cascinalirica ’94” per il quale ha inciso un CD dedicato al repertorio musicale del sorriso e vincitrice per il ruolo di Despina al Concorso “S. e G. Giacomantonio”  al Teatro Rendano di Cosenza, ha debuttato nel “Così fan tutte” di Mozart sotto la direzione di P. Maag e la regia di M.Scaparro. Si è esibita in importanti teatri e sale da concerto in Italia e all’estero: Teatro dell’Opera di Roma, Teatri Comunali  di Bologna, Como e Rovigo, Teatro Bellini di Catania, Teatro di Aviles in Spagna, Teatro Comunale di Treviso (Festival di Asolo.Musica), Palazzo Barberini di Roma, Palazzo Fonzi di Pesaro, Teatro delle Erbe di Milano e poi festival musicali a Trapani (Luglio Musicale Trapanese), Venezia (festival Galuppi), Rovereto e molti altri.
Ha cantato Il Barbiere di Siviglia” “e Le Farse di G.Rossini, “Il filosofo di campagna” di B.Galuppi , il  “Simon Boccanegra” di G. Verdi, “La contadina astuta” , “La serva padrona”Il Maestro di Musica”di G.B.Pergolesi  “Il Matrimonio segreto” di D.Cimarosa  “L’elisir d’amore” di G. Donizetti, “Le Nozze di Figaro”, “Don Giovanni”, “Così fan tutte” “La finta giardiniera” di Mozart, il “Fidelio” di L. V. Beethoven, La cenerentola di Rossini con la regia di Massimo Ranieri.
Ha debuttato il ruolo di Era nella prima esecuzione assoluta della fiaba lirica “A caval donato…..” di R.Scarcella Perino al Teatro Verdi di Pisa e al ”Vittorio Emanuele” di Messina; opera incisa su CD.
Ha vinto il Concorso internazionale “G.Di Stefano” a Trapani premiata dal grande tenore Giuseppe Di Stefano.

E’ stata Valencienne in Vedova Allegra con la Fondazione Toscanini per la direzione del M° Massimo De Bernart.

Nel repertorio sacro ha cantato lo Jephte di Carissimi, le Messe KV192 e KV194 , L’Exsultate Jubilate (basilica di San Pio  a San Giovanni Rotondo) e il Requiem di Mozart (Pantheon Roma), lo Stabat Mater di Pergolesi, il Magnificat di Bach, il Laudate Pueri Dominum e il Gloria di Vivaldi. Recentemente, per le celebrazioni sui 150 rossiniani ha debuttato in veste di soprano solista lo Stabat Mater di Rossini.

Ha inciso un CD di arie e duetti del compositore abruzzese Antonio di Jorio

All’attività concertistica affianca quella didattica: dal 1993 insegna nei Conservatori come docente di Arte Scenica e Canto.

Attualmente ricopre una cattedra  di ruolo di Canto lirico al Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara. Tiene numerosi corsi di perfezionamento e master class in Italia e all’estero.

Recentemente è stata invitata dall’Università della musica di Tallinn (Estonia) a tenere un corso sull’Opera buffa italiana.

Ha tenuto masterclass e concerti su F. P. Tosti e la musica da salotto italiana a Knoxville in Tennesse (USA).

Ha inciso per la Wide classique il cd “Un D’Annunzio nuovo” su musiche del compositore americano Brendan McConville, disponibile su Itunes, Spotify, Amazon Usa e Amazon Italia.

E’ membro di giuria in Concorsi nazionali e internazionali di canto lirico.

E’ laureata con il massimo dei voti in pedagogia presso l’Università degli studi dell’Aquila.Versione del curriculum in inglese, cinese e giapponese sul sito www.manuelaformichella.it

 ——————————————

Brendan McConville è un compositore americano, e professore associato presso l’università del Tennessee, negli Stati Uniti. Ha ottenuto un dottorato in composizione e teoria musicale presso l’universitá di Rutgers in New Jersey, e si é laurerato con lode dall’universitá di Johns Hopkins e dal conversatorio Peabody di Baltimore, in Maryland. Come compositore, i suoi pezzi sono stati commissionati, eseguiti, trasmessi e registrati in America e in Europa. È stato il vincitore del premio Masterworks per il suo Tableaux of Katrina, e di recente é stato l’assegnatario della borsa di studio Fulbright per finanziare le sue ricerche in Abruzzo e la composizione del suo nuovo pezzo, La Pioggia nel Pineto. É stato invitato dall’ambasciatore americano a Roma per una celebrazione in onore degli assegnatari della Fulbright. Ha anche composto un musical a New York ed é stato scelto dal Broadcast Music International (BMI) per comporre la sua musica nel prestigioso Lehman Engel Musical Theatre Workshop, dove ha lavorato con alcuni musicisti di Broadway come Stephen Schwartz, and Maury Yeston. Le sue registrazioni sono state prodotte dalla casa discografica ERMmedia e Navona Records (Naxos), e sta registrando un CD nuovo con Wide Classique (Italia) nel 2018.

———————

Nunzio Fazzini,tenore,diplomato in canto e laureato con lode  in Discipline Musicali ( Canto e Musica da Camera ) si è perfezionato con Gianni Raimondi ,Jonathan Papp ,Claudio Desderi e Piernarciso Masi.

Ha sostenuto numerosissimi ruoli del melodramma italiano nel Rigoletto, Traviata, Trovatore, Attila  e Otello di G. Verdi, affiancando il M°Renato Bruson,  nella Boheme, Manon Lescaut  e Tosca di G. Puccini e vanta diverse interpretazioni nelle opere buffe di G.B. Pergolesi, J. Haydn, D. Cimarosa, G. Rossini.

 

Vincitore assoluto del “Rome Festival” 2003 ha debuttato nelle “Nozze di Figaro” di Mozart  e vincitore nel 2005 al Concorso di Soresina, quale rivelazione tenorile.

 

Nunzio Fazzini è anche interprete della musica sacra di  Vivaldi, Schubert , J.S. Bach, Rossini,Mozart,Saint-Saens, Haendel e Berlioz; da citare “Magnificat” di J.S. Bach eseguito a Gerusalemme e Betlemme in mondovisione.

Ha collaborato con orchestre nazionali ed internazionali diretto dalle prestigiose bacchette

di Donato Renzetti, Marcello Bufalini, Raphail Philarinos,Massimiliano Stefanelli, Gianluigi Gelmetti, Luigi Piovano e registi del calibro di Maurizio Nichetti, Ugo Gregoretti, Ivan Stefanutti, Giandomenico Vaccari ecc…

 

Il tenore si è esibito negli Stati Uniti D’America (Boston e Providence, Philadelphia) , ad Atene nel teatro Herodion dell’Acropoli, in Corea del Sud  ( Seul ) a Caracas e Maracay a Parigi ( Puteaux),ad Oudenaarde( Belgio ), in Giappone ,nel Tempio di Todaiji di Nara e al Munetsugu Hall Theatre di Nagoya, a Vienne(Lione, Francia), al teatro Manoel de La Valletta e al Palazzo del Consolato in Victoria-Rabat ( Malta). In rappresentanza dello Sferisterio Opera Festival di Macerata ha cantato presso il Casinò di Baden  ( Vienna) e dell’Italia al Classic Festival International 2011 di Brest ( Bielorussia ).  Tenore solista ne “An Italian Requiem “ di Joakim Seidevall, compositore svedese, in prima esecuzione mondiale e nella IX Sinfonia di Beethoven diretto dal M° Donato Renzetti ,nella Messa in C Major KV 66 di W.A.Mozart e nuovamente in Giappone nei concerti di Nara  ( Akishino Music Hall ) e Tokyo ( Istituto Italiano di cultura ). In duo col pianista R. Rupo si è esibito in  concerti sulla romanza da salotto nelle sale Apollinee del Gran Teatro La Fenice – Venezia, a Volgograd ( ex Stalingrado) e a Londra per conto dell’Istituto Nazionale Tostiano.

Interprete di Stelio Effrena ( alias G. D’Annunzio) ne “Il fuoco” di Gabriele D’Annunzio  (Stefano Taglietti) nel“ D’Annunzio Festival”, evento di rilievo culturale a  Pescara.

Il tenore è stato docente di alcune master classes sulla vocalità italiana in Russia e Giappone.   Attualmente è docente di canto  presso il Liceo musicale “ Misticoni – Bellisario ” di Pescara, nella Hesa Talent School di Montesilvano ( PE )  e nella Scuola Civica Musicale di S. Giovanni Teatino ( CH ) .

Reduce dalla registrazione  dei primi CD dell’opera integrale delle romanze di F. P. Tosti per la prestigiosissima etichetta discografica olandese  “ Brilliant Classic” il tenore nell’ultimo periodo è stato impegnato nell’allestimento e produzione della Tosca di G. Puccini presso il Teatro d’opera di SEOUL e Busan – Corea del Sud e nella produzione del TE DEUM di H. BERLIOZ  per 3 cori, grande orchestra e  tenore solista.


Nato a Chieti, Giuliano Mazzoccante è riconosciuto a livello internazionale come uno dei migliori pianisti italiani della sua generazione. Ha studiato con Lucia Passaglia presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze diplomandosi con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Con la stessa docente, ha partecipato ai corsi di perfezionamento triennale presso l’ “Accademia Musicale Umbra”, dove ha conseguito il Diploma di Eccellenza.

In seguito, ha partecipato alle “Master Classes Internazionali” a Klaipeda (Lituania), tenute da Lazar Berman. Con lui, presso l’Accademia Europea di Musica di Erba (Como), ha approfondito ed ampliato il repertorio concertistico e si è perfezionato con particolare attenzione alla musica di F. Liszt. Parallelamente, ha seguito i corsi di Musica da Camera presso la Scuola Internazionale di Musica da Camera di Duino, sotto la guida del Trio di Trieste ottenendo il Diploma di Merito.

Ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra cui “M. Clementi” di Firenze, “Agorà 80” di Roma, “F. Liszt “di Lucca, e “Città di Stresa”. Nel 1997 ha vinto il secondo premio al ‘T. I. M.”; nel 1998 è stato premiato al prestigioso “Premio Venezia”; nel 1999 ha vinto il secondo premio al concorso internazionale “Ecomusic” di Monopoli (BA); nel 2002 è stato il vincitore del 40° Concorso Pianistico Internazionale “Arcangelo Speranza” di Taranto. Nel 2009 è stato premiato nel “4th Tbilisi International Piano Competition” in Georgia (WFIMC).

La notevole attività concertistica lo ha visto impegnato sia come solista che come musicista da camera presso importanti sedi italiane ed estere, quali Milano (Teatro Dal Verme, Casa Verdi), Sacile (Fazioli Concert Hall), Roma (Palazzo Venezia, Sala Montecitorio, Instituto Cervantes), L’Aquila (Teatro Comunale), Trieste (Teatro Verdi), Bologna (Sala Mozart della Filarmonica, Sala Bossi del Conservatorio), Perugia (Sala dei Notari), Chiavari (Teatro Cantero), Alessandria (Teatro Parvum), Salerno (Sala Napolitano), Schloss Elmau, Weimar “Liszt House”, Monaco di Baviera “Prinzregenten Theater”, Colonia “Hochshule” (Germania), Gerusalemme e Tel Aviv (Israele), Rovigno (Croazia), Szombathely (Ungheria), Vilnius (Sala della Filarmonica), Utrecht “Concert Hall” (Olanda), Oxford “Holywell Music Hall” (Inghilterra), Mosca “Rachmaninov Concert Hall” (Russia), Middleburg e Whashington “Chatolic University” (USA), Monterrey (Messico), Klaipeda, Palanka (Lituania), Brno “Sale Bretislava Bakaly” (Repubblica Ceca), Istanbul (Turchia), Schaffusen (Svizzera), Shanghai (Cina), La Valletta “Emmanuel Theatre” (Malta), Odessa “Sala Filarmonica” (Ucraina), .

È regolarmente invitato a tenere concerti e master classes in festival internazionali quali “ClaviCologne Festival” in Germania, “Malta International Music Festival”, “Festival di Mantova” in Italia, “Vipa Festival” in Spagna.

È stato studente delle “Internazionale Sommer-Akademie Schloss Pommersfelden” (Germania), dove si è esibito come solista e in formazioni cameristiche e dove dal 2010 è stato nominato docente e responsabile della selezione dei musicisti italiani per l’accesso alla prestigiosa accademia tedesca.

Ha suonato come solista con diverse orchestra quali Camerata Baltica, Lithuanian National Symphony Orchestra, Kiev Philharmonic Orchestra, Sinfonica Abruzzese, Sinfonica di Lecce, Sinfonica di Bari, Orchestra dei Solisti Aquilani, Sinfonica di Voronezh ecc.

È spesso invitato a far parte della giuria di concorsi nazionali ed internazionali in Germania, Italia, Spagna, Lettonia, Malta, Messico, ecc.

Suona e collabora stabilemente con musicisti di chiara fama quali Karl Leister (storico Primo clarinetto dei Berlin Philarmonic), Pavel Berman, Francesco Manara e Franco De Angelis (Primi violini del Teatro alla Scala di Milano), Grazia Raimondi, Antonio Tinelli, Rita d’Arcangelo, Gaetano di Bacco, Liliana Bernardi ed altri.

È il pianista del prestigioso “Trio DOROGI” accanto a da Dora Schwarzberg (violino) e Romain Garioud (violoncello).

La cospicua produzione discografica per repertorio solistico e cameristico include registrazioni per Wide Classique, DAD Records, Camerata Tokyo, Radio Vaticana, Radio Baviera ecc. Il Disco monografico dedicato a J. Brahms, contenente le sonate per clarinetto e pianoforte op. 120 ed il trio op. 114, pubblicato dalla Phoenix Classics e distribuito da Ducale Dischi, è stato finalista al primio IMAIE ed è stato recensito entusiasticamente dalla riviste specializzate in Italia ed all’estero (Musica, Suonare News, Giornale della Musica, Fanfare, The Clarinet).

Dal 2012 è stato nominato socio onorario del Rotary Club di Subiaco (Roma) e nel 2014 il Rotary Club Pescara Ovest gli ha assegnato il “Paul Harris Fellow” per l’impegno nella promozione della musica e della cultura e nella valorizzazione delle nuove generazioni di musicisti italiani.

È stato fondatore e Direttore Artistico per molti anni della Scuola Civica di San Giovanni Teatino e del Cenacolo della Musica -International School- di Catignano.

Dal 2017, attraverso l’Associazione ArtEnsemble di cui è presidente, collabora con il Teatro Marrucino di Chieti per la programmazione della stagione concertistica.

È fondatore e docente di corsi di alto perfezionamento in interpretazione pianistica e musica da camera presso l’Accademia Music and Art International di Chieti – Italia.

 

 

 

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi