USA. Benny Manocchia: giro d’Europa da sogno (in bici)

4 aprile 2018 19:130 commentiViews: 11
Certe idee.presentate come geniali, spesso sono accettate come pazze. Possiamo rivelarvi i dettagli di tale idea,che manco a dirlo, proviene dagli Stati Uniti. Stavolta,pero’,con l’America ci sono ricchi uomini d’affare francesi e tedeschi. Vediamo di che si tratta. Da una riunione tenuta finora segreta, e’ venuta fuori la proposta di un Giro d’Europa. Non meravigliatevi. Forse che il giro d’Italia non partira’ da Israele? Che il tour de France non scatto’ dalla Germania? E la Vuelta spagnola dalla Francia? Che vuol dire? Vuol dire,secondo i signori che hanno proposto

Archivio Benny Manocchia giornalista e Sammy Davis Jr. (Harlem, 8 dicembre 1925 – Beverly Hills, 16 maggio 1990) è stato un ballerino, cantante, vibrafonista, batterista, attore e comico statunitense.

il progetto,che il ciclismo oggi e’ pronto per un giro d’Europa (che poi e’ il continente  dove questo sport e’ piu’ frequentato e seguito). Un giro di due mesi,forse,con molti giorni di riposo.
Con arrivi (ove possibile) negli stadi,con pubblico di 60 mila afecionados, che pagheranno il biglietto. Con squadre ciclistiche  di 12/15 atleti.
Con donne incluse nel serpentone di forse 400 corridori. E, dulcis in fundo,con un premio al vincitore assoluto di un milione di dollari (ma forse di piu’). Radio e tv  al seguito pagheranno  per la licenza. Citta’ prescelte per le tappe  verseranno un “contributo” (l’hanno definito cosi’) per aiutare
nelle grosse spese totali. C’e’ dell’altro,ma i tre magi di questa idea lasciano aperto il campo ad ulteriori suggerimenti. Certo non sara’ facile scegliere i giorni per la lunga corsa.Dove il sole brucera’ i
giovani in bici, qualche giorno dopo potrebbe anche esserci la neve. I poliziotti che seguono la gara saranno  presi dalle nazioni coinvolte? E poi  le tappe saranno di almeno 200 km l’una? Sarebbe
una super maratona in bici  che potrebbe eliminare  la meta’ dei gareggianti. Una idea cosi’ richiederebbe mesi di preparazione e di lavoro diplomatico per convincere  gli Stati a prendervi
parte.Ogni tanto,pero,  sognare fa bene.
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi