USA. Benny Manocchia: una transumanza immateriale per l’umanità

27 marzo 2018 21:550 commentiViews: 12
“Aprile andiamo e’ tempo di migrare”. Parafrasando l’immortale poesia del nostro Gabriele d’Annunzio,possiamo parlare della transumanza in Abruzzo,che  ne e’ la capofila, seguita dalla Grecia e Austria. Come un po’ tutti sanno, la transumanza e’ la migrazione stagionale delle

greggi,delle mandrie e dei pastori che si spostano da pascoli situati in zone collinari o montane

benny a casa dal fratello Franco Manocchia

(nella stagione estiva) verso quelli delle pianure (nella stagione invernale) seguendo le vie
naturali di tratturi. Virgilio,nelle Georgiche, descrisse pastori che conducevano greggi di pecore
in pascoli molto distanti fra loro.Sin da ragzzo sentivo  parlare di questa benedetta transumanza e,con mio fatello Franco,andavamo a vedere i greggi e i pastori transitare lentamente in certe parti della costa,
vicino casa nostra. La parola transumanza,quando si e’ bambini, puo’ fare paura oppure creare certe belle  sensazioni nella mente. Bene. Ora l’Italia( se permettete con un po’ di ritardo )ha presentato all’Unesco di Parigi
la candidatura della nostra transumanza come patrimonio  immateriale,insomma che non si puo’ toccare con  mano. E proprio perche’ sara’ un  patrimonio immateriale, l’Italia,penso, non ne ricavera’
molto. E Dio sa quanto la nostra regione abbia bisogno di  essere riconosciuta,o conosciuta.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi