ROMA. TERREMOTO: ALLA CAMERA CONCERTO ALLIEVI CONSERVATORIO TERAMO PER RICOSTRUZIONE. VIA LIBERA A FINANZIAMENTI ENTRO NATALE.  

12 dicembre 2017 22:350 commentiViews: 9

 

12 Dicembre 2017 –  Più di quaranta giovani musicisti, allievi dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Braga “ di Teramo,  hanno suonato oggi nella sala della Regina ospiti della Camera dei Deputati per richiamare la politica alla necessità di un intervento ricostruttivo del prestigioso Conservatorio distrutto dal terremoto. Promotori dell’evento Raffaello Vignali, segretario di Presidenza della Camera dei Deputati , e Paolo Tancredi, capogruppo di AP in Commissione Bilancio della Camera. Presente all’evento anche la sottosegretaria Paola de Micheli, commissaria straordinaria del Governo per la ricostruzione dei territori colpiti dal terremoto, e Mons. Lorenzo Leuzzi, nuovo vescovo di Teramo.

“Questo concerto, – ha affermato Raffaello Vignali, – è un appello degli allievi e dei docenti alle istituzioni, è la richiesta alla politica di una risposta concreta nei confronti del loro impegno di studenti e di musicisti. L’attuale inagibilità del Conservatorio di Teramo è una doppia ferita che non possiamo più ignorare: una ferita alla nostra identità culturale e al nostro patrimonio musicale, ma anche un vulnus alla possibilità per i territori colpiti di reagire attraverso le eccellenze che li rappresentano. Suonare insieme vuol dire saper stare insieme e lavorare a un risultato comune. La musica è un formidabile strumento di coesione sociale e sta a noi garantire le istituzioni preposte alla sua educazione”.

“Da più di cento anni il Conservatorio di Teramo – ha dichiarato Paolo Tancredi – è  una delle espressioni più nobili del patrimonio culturale abruzzese, come dimostrano i tanti talenti che oggihanno suonato per noi. Il loro è un omaggio orgoglioso alla terra a cui appartengono, ma anche un richiamo alla responsabilità per tutti noi che rappresentiamo le istituzioni e che abbiamo il dovere di prestare ascolto e soluzioni concrete ai profondi disagi di chi è stato colpito dal terremoto. Abbiamo qui con noi studenti e docenti che portano avanti il loro impegno in luoghi provvisori, con la pazienza che solo la grande passione sa garantire. Sta a noi ridare a questa passione la giusta cornice e le giuste condizioni per esprimersi e crescere”.

“Il conservatorio di Teramo – ha affermato il Sottosegretario De Micheli – rappresenta un patrimonio culturale e artistico straordinario. Si inserisce fra quei progetti di ricostruzione post sisma fondamentali per la ripartenza sociale dei territori del cratere. Fin dalla mia nomina a Commissaria Straordinaria ho creduto che queste terre potranno rimettersi in moto se a rigenerarsi sarà anzitutto il tessuto sociale di quei luoghi. E per ritrovarsi le persone hanno bisogno di luoghi di incontro, oltre che di case. Su questo – ha proseguito – l’impegno mio e del Governo è massimo. In pochissimo tempo, da quando ho assunto questo incarico così gravoso e del quale sento forte il peso della responsabilità, abbiamo chiuso un pacchetto di norme che sbloccano alcuni nodi che prima rallentavano la ricostruzione. Su questa eccellenza che è il conservatorio di Teramo, in particolare, posso dire – ha concluso – che sarà inserito nel prossimo piano delle opere pubbliche, piano che prevede 1 miliardo di euro di finanziamenti per la ricostruzione e che approveremo entro Natale”.

CAMERA DEPUTATI ROMA

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi