Teramo. Lectus, Vox Populi. Libri in scena al Teatro Comunale Uditori protagonisti sul palco insieme ad attori e registi, una serata “memorabile”

5 ottobre 2017 22:410 commentiViews: 11

 

 

Serata memorabile ieri sera al Teatro Comunale di Teramo, in cui Lectus ha abbattuto la quarta parete, annullato la platea e, su un palco orizzontale, ha raccolto lettori e ascoltatori protagonisti di “Libri in scena” nella condivisione dello spazio scenico.

Gli spettatori, finalmente protagonisti del dietro le quinte, “hanno potuto vedere come è fatta una torre scenica e come è il teatro visto di qua” ha affermato il direttore artistico Renato Pilogallo e hanno potuto partecipare dal di dentro a un rituale che ha visto avvicendarsi le pagine tra le più belle e importanti della storia del teatro, da Shakespeare a Brecht, da Pirandello a De Filippo, a Pier Paolo Pasolini e Alda Merini. Palpabile il livello emozionale della serata da parte degli attori/lettori che si sono trovati per la prima volta insieme a condividere lo stesso spazio, con la rencontre tra i due registi storici teramani, Paesani e Araclio che, dopo numerosi anni, si sono ritrovati sullo stesso palcoscenico. Sorprendente la lettura di un giovanissimo quanto strepitoso “non ancora attore” Antonio che, complice il testo di Benni ha strappato risate e applausi a scena aperta.

 

In poco più di due ore, trascorse senza un attimo di noia o caduta di tono, la magia del teatro si è compiuta e Lectus ha abbattuto la parete più importante, quella del luogo comune di volere i teramani soli e isolati nel realizzare le proprie proposte e ha mostrato, invece, una Teramo viva, vivace, partecipe e vogliosa di cultura. E di ottimo livello.

Assente solo Grazia Scuccimarra, per impegni che l’hanno trattenuta a Roma, ma che sarà nella carovana di Lectus l’8 ottobre, in Vescovado con la lettura del XXXIII Canto del Paradiso di Dante Alighieri.

 

I “Libri in scena” sono stati letti da:

 

Luciano Paesani, Monologo di Jacques da “Come vi piace” di William Shakespeare

Maria Egle Spotorno, Monologo di Marco Antonio da “Giulio Cesare” di William Shakespeare

Renato Pisciella, L’uomo dal Fiore in bocca di Luigi Pirandello

Viviana Casadio, Filomena Marturano di Eduardo De Filippo

Antonio Masciantonio, da Bar Sport di Stefano Benni

Carla Dragoni, La canzone delle cose morte di Ettore Petrolini

Silvio Araclio, Vita di Galileo di Bertold Brecht

Candida Ambrosii e Laura De Berardinis, Intervista ad Alda Merini di Maria Piacente

Luca Pilotti, Lettera al ministro di Eduardo De Filippo

Emanuela Cichella, Pilade di Pier Paolo Pasolini

Mauro Di Girolamo e Vincenzo Macedone, Il signor Puntila e il suo servo Matti di Bertold Brecht

 

L’organizzazione ringrazia ACS per la concessione del Teatro a titolo gratuito e per la collaborazione nell’organizzazione della serata.

 

Nota stampa di Carla Dragoni, Foto di Tullio D’Ambrosio (Foto Flou)

Vi ricordiamo la pagina fb per le altre foto

https://www.facebook.com/Lectus.Teramo/

il sito per gli appuntamenti e le letture/lettori

http://lectus.altervista.org/

http://original.livestream.com/indipendenttv

  • per le riprese integrali
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi