Sanita’, al PalaSavena festa della Fisioterapia nel segno della scherma

10 settembre 2017 12:190 commentiViews: 4

Stoccate, emozioni, integrazione e soprattutto informazione: e’ un vero e proprio ‘Assalto al cuore’ quello organizzato dall’Associazione italiana Fisioterapisti e da Zinella scherma per celebrare la Giornata mondiale della Fisioterapia.
Al Palazzetto dello sport di San Lazzaro di Savena tutti in pedana per sperimentare dal vivo sensazioni da campione e mettersi in gioco grazie alla presenza e alla disponibilita’ di maestri e istruttori di scherma, pronti a dare consigli e nozioni di base.
Due gli obiettivi della giornata: riconoscere il grande lavoro che i fisioterapisti svolgono per i loro pazienti e l’intera comunita’, oltre a favorire l’inclusione tra atleti normodotati e atleti paralimpici attraverso la scherma integrata. Da sempre la missione dell’AIFI e’ quella di sensibilizzare i cittadini sui benefici e sull’importanza della fisioterapia per la loro salute. Per questo e’ nata la campagna #LeManiGiuste, sviluppata su diversi canali di promozione. Al PalaSavena erano presenti fisioterapisti che hanno risposto alle domande del pubblico intervenuto, distribuendo materiale informativo e dispensando i consigli giusti per affidare il benessere a professionisti seri e certificati.
“Noi ce la mettiamo tutta ogni giorno- ha spiegato in apertura il presidente di Aifi, Mauro Tavarnelli- ma giornate come queste ci danno la carica, grazie alla presenza in mezzo alla gente e agli atleti, che ci dimostrano l’importanza della fisioterapia”.
Il pomeriggio di festa e’ iniziato con le prove libere di scherma per tutti: dai bambini fino agli adulti, con maschera sul viso e arma in mano, ognuno ha potuto avvicinarsi alla disciplina cimentandosi in assalti e stoccate attraverso l’utilizzo di materiale di plastica con segnalazione elettronica della stoccata, acustica differenziata per i non vedenti, carrozzine per i disabili.
“Quello di oggi e’ un bellissimo esempio di scherma integrata, ovvero a parita’ di condizione- sottolinea il presidente di Zinella, Alessandro Millo- Tutto si svolge con una grande intensita’ e non e’ detto che sia un atleta normodotato a vincere contro un atleta paralimpico. Anzi”.
Ospite speciale, il vicecampione del mondo Under23 Emanuele Lambertini, che ha ricordato “l’enorme importanza che ha avuto la fisioterapia nella mia vita”, sia dopo l’amputazione della gamba destra che nel percorso quotidiano con gare e allenamenti.
Ricca la presenza istituzionale, con il sindaco di San Lazzaro di Savena, Isabella Conti, “onoratissima e orgogliosa di vedere nel nostro comune esperienze come quella di oggi.
Zinella Scherma e’ una gemma del territorio e voglio ringraziare AIFI per l’interconnessione tra lo sport e la fisioterapia: una carta vincente per avere un ambiente sano e positivo e maturare la consapevolezza di se stessi. L’Amministrazione comunale non sarebbe in grado di generare questo spessore e questo capitale umano, che benediciamo per l’impegno dei singoli e delle associazioni. Qui c’e’ grande voglia di fare bene e rendere il mondo un posto migliore”.
L’appuntamento si e’ chiuso con la musica della Jazz Promotion Band e il taglio della torta per rendere ancora più dolce la giornata.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi