Giulianova. Salvatore D’Ascenzo, uno scrittore giuliese arrivato alla narrativa nazionale

1 agosto 2017 18:500 commentiViews: 61

 

Salvatore D’Ascenzo, scrittore giuliese , classe ’82,  già noto per il reportage Mattoncini rossi edito nel 2015 dalla casa editrice teramana Evoé edizioni, si riconferma un autore di pregio ed un orgoglio per sua la città. Se, infatti, proprio con il libro che ne aveva segnato gli esordi era riuscito a raggiungere la traduzione e la pubblicazione in Canada ed in Nepal, lo scrittore si è oggi imposto alla narrativa nazionale e da ottobre due suoi romanzi saranno editi dalla Infinito edizioni e dalla Casa editrice il Ciliegio, con le quali sarà presente alla fiera di Roma e al salone del libro di Torino.

La scrittura di D’Ascenzo è sempre stata caratterizzata da un forte impegno sociale. Se, infatti, il ricavato delle vendite di Mattoncini rossi aveva permesso la ricostruzione di una scuola nel distretto di Dadhing della Kathmandu distrutta dal sisma 2015, a giugno il giovane autore ha dato alle stampe, sempre per Evoè edizioni un romanzo, I numeri dispari sono di troppo, frutto di un progetto tenuto presso il carcere di Castrogno che ha visto coinvolti, come coautori, otto detenuti di alta sicurezza. Il romanzo sin da subito ha ricevuto un forte plauso per la spinta emotiva e la scrittura forte e appassionata. È, infatti, quello dello scrittore giuliese, uno stile mai uguale a se stesso, che non disdegna l’uso del lessico più basso fino ad arrivare al ricorso al termine scientifico, spesso assunto dagli studi di etologia che D’Ascenzo accompagna alla scrittura in qualità di educatore cinofilo. Con quella stessa qualifica, è stato presente nello scorso anno, come autore della raccolta Colpi di coda, in autunno ristampata da Infinito edizioni col titolo The Beagle’s, al Vegan fest di Bologna e al Festival del libro di Venosa. Segnalato dall’agenzia Bottega editoriale, è giunto dunque alla prestigiosa casa editrice Il Ciliegio per la quale darà alle stampe La ballata del sottosuolo.

Un autore, dunque, poliedrico, creativo, che coniuga amore per la vita ad una costante tensione verso la possibilità di migliorare se stesso e la realtà che lo circonda. Uno scrittore di cui Giulianova può essere orgogliosa.

Prossimo appuntamento con la presentazione de I numeri dispari sono di troppo, domenica 6 agosto alle 18.00 presso la Casa gialla di Roseto degli Abruzzi in contrada Santo Stefano 10, in collaborazione con Ubik libreria di Carmelo Neri.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi