Abruzzo, Cultura & Società

GRUPPO JAZZ DI GIOVANI MUSICISTI ABRUZZESI VINCITORE DEL PREMIO MARCO TAMBURINI 2017

 

Il Tool Jay Quartet, quartetto di giovani musicisti abruzzesi, si è aggiudicato il Premio Marco Tamburini 2017, prestigioso concorso nazionale per gruppi jazz organizzato da RovigoBanca e dal Conservatorio “Francesco Venezze” di Rovigo in memoria del trombettista e compositore Marco Tamburini, musicista di caratura internazionale, scomparso due anni fa in un tragico incidente.

Il Tool Jay Quartet composto dal teramano Leonardo Tullj (sax) e dai chietini Christian Mascietta (chitarra), Pietro Pancella (basso) e Michele Santoleri (batteria) ha disputato la finale a Rovigo domenica 16 luglio nel corso della seconda serata del festival Jazz nights at Casalini’s garden.

Sono saliti sul palco otto gruppi finalisti, selezionati da un’apposita commissione tra le numerose domande pervenute alla segreteria del concorso. Ciascuna formazione, composta da due a otto elementi, ha proposto un brano di Marco Tamburini.

Il Tool Jay Quartet ha eseguito “Ostuni”, brano del CD Isole, ultimo lavoro di Marco Tamburini, realizzato nel 2007 su etichetta EmArcy, «un viaggio in dieci tracce di immaginari fermo-immagine che descrivono paesaggi, suggestioni e luoghi d’Italia osservati da un’angolatura jazz».

La giuria, presieduta dal noto cantante e musicista Gegè Telesforo, e composta dal direttore e da alcuni docenti del dipartimento jazz del Conservatorio “Venezze”, ha premiato il gruppo abruzzese, che si è classificato al primo posto e ha ottenuto il premio di 1.500 euro e la targa che lo consacra miglior gruppo del Premio Marco Tamburini 2017, il riconoscimento nazionale nato con lo scopo di individuare formazioni jazz emergenti, contribuendo allo sviluppo della loro carriera artistica e alla diffusione della musica jazz.

 

Nella foto il Tool Jay Quartet con Gegè Telesforo.

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.