Arte. A Chieti l’esposizione dell’Artista Natalia Orsini

17 Luglio 2017 20:480 commentiViews: 63

In data 21 luglio 2017, presso le sale espositive della Bottega d’Arte della
Camera di Commercio di Chieti, sarà inaugurata l’esposizione dell’Artista Natalia
Orsini presentata dal Critico d’arte e scrittore Antonio Lera e dal Giornalista
Lorenzo Labarile.
Il titolo della mostra è “PELO d’ARTISTA”, una provocazione per richiamare
l’attenzione sui diritti delle donne. Non è a caso che la mostra abbia questo titolo in
quanto l’artista, in alcune delle sue opere, ha volutamente arricchire i suoi dipinti,
nonché autoritratti, con i personali peli pubici.
Un’ispirazione venuta pensando ai vari artisti di fama mondiale i quali hanno
anch’essi hanno arrichito la loro vita artistica con materiali organici propri.
“Nonostante l’emancipazione, nonostante numerose culture che hanno
riconosciuto alle donne la capacità e ruoli importanti pari a quello dell’uomo, nonostante
la donna sia di fondamentale importanza per l’umanità, ancora oggi vi sono paesi dove
purtroppo la sua figura viene vista come oggetto debole ed inutile.
Basti pensare ad alcuni paesi, dove la discriminazione sociale verso di loro è di una
consistenza trascinata nel tempo, frutto di antiche tradizioni: abbigliamenti costrittivi,
umiliazioni ed atti lesionistici,
Nell’occidente fortunatamente questo non accade, anche se a volte ed
ultimamente troppo spesso la donna viene comunque sottomessa in altri modi, in
quanto l’uomo vede ed interpreta il ruolo della donna in maniera antagonista e si sente
minacciato esercitando il suo potere con atteggiamenti aggressivi ancestrali.
Il problema è di riuscire a liberare la società da antichi stereotipi riguardanti i ruoli
femminili e maschili. Nella nostra cultura civilizzata e tecnologica, anche se con molto
sforzo, la donna sta comunque riuscendo a farsi strada nonostante forti resistenze ad
ottenere sempre più spazi all’interno della società.
La meta è quella di esprimere creatività per far diventare l’arte momento di
crescita, valorizzando il ruolo della donna in questo contesto mettendo a nudo ciò che
rappresenta, esaltandone la bellezza nelle sue tradizioni e nelle sue funzioni. “
Fisicamente la donna è dotata di un
centro” di attrazione, in torno il quale ruota l’interesse prevalente di molti uomini,
che spesso, però, dimenticano la sua prevalente funzione di “centro” vitale.
(Natalia Orsini)
Da molti anni sulla scena dell’arte contemporanea, ha
partecipato a diverse mostre collettive e personali. Formatasi
artisticamente presso il Liceo Artistico di Pescara sotto la guida di
Artisti di chiara fama che l’hanno arricchita al punto di sviluppare le
ricerche pittoriche verso una personalissima ed espressiva visione del
“nudo”.
Ha frequentato quel Liceo Artistico, dove fra l’altro si sono
formati grandi personaggi nei vari campi della creatività come:
Andrea Pazienza, Tanino Liberatore ecc. Ha respirato attraverso gli
stessi docenti quel gusto per la ricerca, la sperimentazione, la
professionalità.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi