Teramo. Comune: l’acqua torna potabile

10 Maggio 2017 22:520 commentiViews: 29

OGGETTO: Ordinanza contingibile ed urgente, ai sensi dell’art. 50, comma 5, del D.LGgs. 267/200 e ss.mm.ii., revoca divieto di utilizzo dell’acqua per uso potabili, per l’incorporazione negli alimenti e bevande.

 

IL SINDACO

 

VISTAl’Ordinanza Sindacale n. 743 del 9 maggio 2017  con la quale si ordinava il divieto di utilizzo dell’acqua per usi potabili, per l’incorporazione negli alimenti e bevande;

VISTE le attribuzioni del Sindaco quale Autorità Sanitaria locale ai sensi dell’art. 50, comma 4, del D.Lgs. 267/2000, dell’art. 13 della legge n. 833/1978 (Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale) e dell’art. 117 del D.Lgs. n. 112/1998 (Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti locali) e dell’art. 3, comma 3, del D.P.R. n. 327/1980 (Regolamento di esecuzione della legge n. 283/1962);

VISTA la seguente comunicazione della Prefettura di Teramo “ l’A.S.L. ha informato che …si revoca la disposizione e l’acqua può essere destinata ad uso potabile. Continuerà il monitoraggio con esecuzione dei prelievi in rete ed alle opere di captazione…”. ;

VISTO l’art. 50, comma 5,  del D.Lgs. 267/2000 secondo il quale compete al Sindaco, quale rappresentante della comunità locale, adottare ordinanze contingibili ed urgenti;

CONSIDERATO che dalle verifiche effettuate e sopra descritte le acque di cui trattasi devono ritenersi idonee per usi potabili, l ’incorporazione negli alimenti e come bevanda;

RITENUTA, pertanto,la necessità, ai sensi dell’art. 50, comma 5, del D.Lgs. 267/2000 e ss.mm.ii., di revocare il divieto all’utilizzo dell’acqua provenienti dalle reti di distribuzione  dell’Ente gestore RUZZO Reti S.p.A. per usi potabili,l’incorporazione negli alimenti e come bevanda, su tutto il territorio comunale;

Per quanto sopra espresso

REVOCA

L’Ordinanza Sindacale n. 743 del 9 maggio 2017 essendo stata accertata la possibilità di utilizzo dell’acqua proveniente dalle reti di distribuzione  dell’Ente gestore RUZZO Reti S.p.A. per usi potabili, per incorporazione negli alimenti e come bevanda, su tutto il territorio comunale

 

DISPONE

Che la presente ordinanza sia adeguatamente pubblicizzata pubblicandola sul sito del Comune di Teramo e sull’Albo pretorio on line dello stesso;

DEMANDA

Agli uffici competenti la notifica della stessa nei luoghi maggiormente frequentati dell’abitato, in modo da rendere edotta la cittadinanza intera.

La presente ordinanza viene inviata, per opportuna conoscenza e competenza, al Comando di Polizia Mu8nicipale ed al Comando Stazione Carabinieri.

Avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso:

1)     entro 60 gg. Dalla data di pubblicazione al TAR Abruzzo ;

2)     entro 120 giorni dalla data di pubblicazione al Presidente della Repubblica

IL SINDACO

Maurizio Brucchi

 

Sul presente provvedimento si esprime, ai sensi dell’art. 147 bis del Decreto Legislativo 267/2000, parere di regolarità tecnica, attestando la regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa.

Il Dirigente V Settore

(Ing. Remo Bernardi)

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi