Mercato Ittico. Grazie all’accordo “Giulianova Patrimonio”-Consorzio OP Vocoter dal 9 maggio in funzione un Centro di spedizione di vongole al quale verrà convogliato tutto il pescato della costa teramana

3 Maggio 2017 23:400 commentiViews: 50

Importanti novità per il Mercato Ittico giuliese. Grazie infatti
all’accordo tra la “Giulianova Patrimonio”, società in house del
Comune che dal 1 luglio dello scorso anno gestisce la struttura diil sindaco Mastromauro e l'amministratore unico Filippo Di Giambattista nel Mercato Ittico
Lungomare Spalato, e il Consorzio OP VOCOTER presieduto da Vespasiano
Corsi, dal 9 maggio prossimo sarà operativo, nel Mercato Ittico, un Centro
di spedizione di vongole al quale farà capo il pescato dell’intera
costa teramana. Il prodotto sarà controllato, certificato ed etichettato
nel rispetto delle norme vigenti per poi essere distribuito dai
commercianti sia in ambito nazionale che internazionale.
Il consorzio OP è costituito da 36 imbarcazioni e a sua volta è parte
integrante del consorzio COGEVO ABRUZZO, presieduto da Giovanni Di
Mattia, al quale sono associate 73 imbarcazioni.
“E’ stata un’operazione – dichiara Vespasiano Corsi – non solo
opportuna ma direi necessaria per riqualificare la commercializzazione del
prodotto. Infatti il consumatore finale avrà la certezza di prodotto
garantito sotto ogni profilo e potrà controllare, tramite il sigillo
posto sui sacchi e la relativa etichetta, il luogo di provenienza, la
data certa della raccolta e tutti gli altri requisiti, indispensabili
affinché sulle tavole arrivino vongole di eccellente qualità”.
“La collaborazione con OP Vocoter – aggiunge l’amministratore Unico della
Giulianova Patrimonio Filippo Di Giambattista – strategicamente è assai
importante per il Mercato Ittico di Giulianova. Erano mesi che si stava
lavorando a questo progetto che finalmente è stato realizzato unendo le
professionalità degli operatori del Mercato Ittico e quelle storiche ed
altamente qualificate degli associati OP Vocoter. In questo modo la
struttura mercatale potrà tornare ad essere il centro nevralgico di tutte
le operazioni attinenti alla pesca sulla costa teramana. Come esattamente
auspicato dal sindaco Francesco Mastromauro che va ringraziato per la
costante attenzione riservata e per aver posto le basi per questa nuova e
proficua stagione del Mercato Ittico che, davvero, sta conoscendo un
momento di grande efficienza ed effervescenza”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi