Milano Design Week | EXCAVATION: Evicted | A project by Paul Cocksedge and Friedman Benda – Fondazione Luigi Rovati, April 4-9, 2017

3 Aprile 2017 19:450 commentiViews: 27
Image

EXCAVATION: Evicted

 

Un progetto di Paul Cocksedge e Friedman Benda
in collaborazione con Beatrice Trussardi

 

Fondazione Luigi Rovati
Corso Venezia 52, Milano

 

Press preview

Lunedì 3 aprile, fino alle ore 17.00

Tutti i giorni dalle 11.00 alle 14.00

RSVP: press@larafacco.com
Aperto tutti i giorni dal 4 al 9 aprile 2017
dalle 11.00 alle 21.00
 

In occasione del Salone del Mobile di Milano la galleria newyorkese Friedman Benda presenta in anteprima mondiale EXCAVATION: EVICTED, l’ultimo progetto del designer inglese Paul Cocksedge, in collaborazione con Beatrice Trussardi, presso la sede della Fondazione Luigi Rovati (in corso Venezia 52), nel Palazzo del XVII° secolo che da fine 2018 diventerà il primo museo etrusco privato della città.
Il palazzo è visitabile per la prima volta in questa circostanza eccezionale grazie al progetto di Paul Cocksedge, e subito dopo il Salone del Mobile sarà chiuso per i lavori di restauro e ristrutturazione in vista dell’apertura del museo.

 

EXCAVATION: EVICTED è la reazione fisica e visiva di Cocksedge allo sfratto dal suo studio di Londra a causa di un’operazione di sviluppo immobiliare. Lo studio dove l’acclamato designer ha trascorso più di dodici anni, costruendo la sua carriera, è stato usato come fonte diretta di un nuovo corpus di lavori con lo scopo di “enfatizzare la tensione e l’energia creativa che ha modellato lo spazio“.

 

EXCAVATION: EVICTED a Milano è stato realizzato in collaborazione con Beatrice Trussardi, che da sempre si impegna a sostenere la progettazione e l’arte, commissionando progetti che incoraggiano le persone a mettere in discussione l’ambiente che le circonda. Allontanandosi dalle restrizioni del white cube, Beatrice Trussardi ha organizzato importanti progetti e mostre, creando nuove connessioni tra le persone e la città che abitano. EXCAVATION: EVICTED spera di suscitare domande per la città, e la sua natura in continua evoluzione.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi