Questa mattina a Pineto, nella riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica con i Sindaci dei Comuni costieri, già definite le prime intese per un’estate più sicura lungo il litorale teramano.

9 Marzo 2017 22:110 commentiViews: 17

 

 

Anche se ancora lontana la stagione estiva, i problemi di sicurezza dei sette Comuni costieri teramani hanno già formato oggetto di disamina, questa mattina, nella riunione itinerante del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica convocata dal Prefetto Graziella Patrizi presso la Sala Consiliare del Palazzo Polifunzionale di Pineto.

 

Oltre al Sindaco di Pineto, al Prefetto ed ai Responsabili delle FF.OO., dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova e dei dipendenti Uffici Locali Marittimi dei Comuni costieri, erano presenti gli Amministratori di Pineto, Silvi, Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Tortoreto, Alba Adriatica e Martinsicuro.

 

Ampia soddisfazione è stata espressa dai Sindaci per gli esiti delle attività sinergiche svolte nella scorsa stagione estiva, che hanno determinato un generale decremento dei reati nella maggior parte dei Comuni costieri.

Nell’occasione, pertanto, oltre a rinnovare il rispettivo impegno per realizzare – implementando la collaborazione con le Forze di Polizia statali e le iniziative locali (ulteriori apparati di videosorveglianza, assunzione di agenti di polizia locale stagionali, servizio di pattugliamento notturno, attento monitoraggio delle residenze, ecc.) – una sempre più efficace sicurezza partecipata, i Sindaci presenti hanno voluto rinnovare la propria gratitudine alle FF.OO. per il costante impegno e l’efficacia della propria azione, che hanno favorevolmente influito sulla percezione di sicurezza delle popolazioni costiere.

 

A tali, significative dichiarazioni di impegno, hanno fatto eco le rassicurazioni del Prefetto e dei componenti del Comitato, in ordine alla richiesta da parte del Prefetto di potenziamento, anche per il 2017, degli organici dei Comandi Stazione dei Carabinieri ubicati lungo la costa e l’invio di unità di rinforzo della Polizia di Stato e Guardia di Finanza, ai fini di un maggior controllo preventivo del territorio e per il contenimento delle principali problematiche correlate ai flussi turistici (abusivismo commerciale, sfruttamento della prostituzione, spaccio di sostanze stupefacenti, vivibilità del territorio, ecc.).

 

Nelle more della definizione dei dispositivi coordinati di vigilanza estiva, che avverrà in ulteriori riunioni del C.P.O.S.P., saranno prontamente intensificati i servizi di prevenzione nel Comune di Roseto degli Abruzzi, dove il Sindaco Di Girolamo ha lamentato problemi a causa della già intensa movida dei fine settimana.

 

Teramo 9 marzo 2017

print
Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi