miart 2017 | 9 international galleries highlighting the 20th century in the section Decades

28 febbraio 2017 21:590 commentiViews: 20
Image

miart 2017 presenta le gallerie partecipanti alla sezione Decades: 9 stand tematici attraverso i quali è possibile percorrere il Ventesimo secolo seguendo una scansione temporale per decenni, tracciando un racconto che enfatizza uno degli aspetti centrali del progetto di miart, ovvero disegnare nuove prospettive interpretative in un momento di forte attenzione del mercato internazionale per l’arte del secondo dopoguerra.

 

anni ’10: Società di Belle Arti, Viareggio, Cortina d’Ampezzo, con Lorenzo Viani

anni ’20: Studio Guastalla, Milano, con Arturo Martini e Adolfo Wildt

anni ’30: Michael Werner, New York, Londra, con Francis Picabia

anni ’40: Lorenzelli Arte, Milano, con Alberto Magnelli

anni ’50: Jocelyn Wolff, Parigi, con Colette Brunschwig

anni ’60: Matteo Lampertico, Milano, con Tancredi Parmeggiani

anni ’70: Zero…, Milano, con Enzo Cucchi

anni ’80: Richard Saltoun, Londra, con Shelagh Wakely

anni ’90: Guido Costa Projects, Torino, con Gregor Schneider

 

Curatore: Alberto Salvadori, Direttore, OAC Ente Cassa di Risparmio di Firenze

 

Decades invita il visitatore a un affascinante viaggio nel tempo attraverso il Ventesimo secolo. Nelle parole del curatore “la sezione è costruita seguendo criteri di selezione molto rigorosi: le 9 gallerie presentano ciascuna un progetto speciale che evidenzia un momento cruciale per la storia della galleria o la vita di uno dei loro artisti. Questa struttura dà l’opportunità di raccontare e mostrare l’arte del secolo scorso soffermandosi su momenti precisi di una storia che ha ancora molto da dire e che affascina collezionisti, addetti ai lavori e amanti dell’arte, sia italiani sia stranieri.”

miart 2017 announces the participating galleries to the curated section Decades: 9 galleries taking visitors on a trip through the 20th century on a decade-by-decade basis, tracing a narrative that emphasises a central aspect of miart, which is to deliver new interpretations at a time when the international market is showing great interest in post-Second World War art.

 

The 1910s: Società di Belle Arti, Viareggio, Cortina d’Ampezzo, with Lorenzo Viani

The 1920s: Studio Guastalla, Milan, with Arturo Martini and Adolfo Wildt

The 1930s: Michael Werner, New York, London, with Francis Picabia

The 1940s: Lorenzelli Arte, Milan, with Alberto Magnelli

The 1950s: Jocelyn Wolff, Paris, with Colette Brunschwig

The 1960s: Matteo Lampertico, Milan, with Tancredi Parmeggiani

The 1970s: Zero…, Milan, with Enzo Cucchi

The 1980s: Richard Saltoun, London, with Shelagh Wakely

The 1990s: Guido Costa Projects, Turin, with Gregor Schneider

 

Curator: Alberto Salvadori, Director, OAC Ente Cassa di Risparmio of Florence

 

Decades invites the visitor to a mesmerising time travel through the 20th century. In the curator’s words, “this section is constructed by following a rigorous selection criteria: these 9 galleries will present a special project highlighting a crucial moment for the history of the gallery or for the life of one of their artists. It will look like a series of punctuations in a speech both complex and fluid. Indeed, this structure gives us the opportunity to tell and show the last century by lingering on precise moments of a history that has still much to tell, and that fascinates both Italian and foreign collectors, professionals and art lovers.”

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi