“CENA SOCIALE PER GLI ABRUZZESI DEL TRENTINO CON IL PESCE DEI TRABOCCHI DELL’ADRIATICO“

26 Febbraio 2017 22:560 commentiViews: 44

 

 

 

La Libera Associazione Abruzzesi del Trentino Alto Adige presieduta da Sergio Paolo Sciullo della Rocca, Ambasciatore d’Abruzzo nel Mondo, ha tenuto a Bolzano nei locali storici della “Vecchia Bolzano”, la tradizionale cena sociale che ha visto la partecipazione dei soci provenienti da Trento, Merano, Bolzano, Rovereto, Monguelfo, Bressanone e Riva del Garda. T.DUE.22[2]L’appuntamento gastronomico è stato curato dallo Chef Luca Erioldi, coadiuvato dal cuoco Luigino Villalta, che hanno preparato il pesce dell’Adriatico proveniente dai trabocchi di San Vito Chietino, per la circostanza è stato scelto e servito il vino bianco Montonico, proveniente da Bisenti, località famosa per avere dato i natali al Prefetto della Giudea Ponzio Pilato. Giova ricordare che il trabocco, è una macchina da pesca su palafitta e si trovano essenzialmente lungo la costa Adriatica della provincia Chieti che va da Francavilla sino a San Salvo, passando per Ortona, Fossacesia, San Vito Chietino e Vasto. Al termine della cena sociale il presidente Sciullo della Rocca, ha elogiato i cuochi per l’abile maestria dimostrata e ringraziato i soci, Daniela Zaninelli, Elisabetta D’Aurelio, Marina Ottoboni, Vittorio Ambrosini, Gabriele Antinarella e Giuseppe Longo per aver curato l’organizzazione di questo importante incontro annuale al quale ha partecipato come ospite d’onore il dott. Stefano Natale figlio di Ubaldo Natale di Torricella Peligna, che fu tra i partigiani più attivi della Brigata Maiella.

 

 

 

 

ALLEGATE: Foto di Foto Arte Loris Zanetti

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi