POLISERVICE INCORPORA COSEV SERVIZI SPA NASCE LA MULTIUTILITY DEI RIFIUTI E DISTRIBUZIONE GAS

26 Dicembre 2016 16:450 commentiViews: 38

 

 

 

Al via l’operazione di incorporazione di Cosev Servizi Spa (proprietaria della rete di distribuzione del gas metano) in Poliservice. Il primo step per la nascita della multiutility che si occuperà di ciclo integrato dei rifiuti e distruzione gas metano è stato compiuto dopo che i due consigli di amministrazione hanno dato il via libera alla fusione con accrescimento del capitale sociale delle due Spa. L’operazione consiste dunque nella costituzione di un’unica società poiché i comuni soci di Cosev (Nereto, Sant’Omero, Bellante, Colonnella, Controguerra e Crognaleto) sono anche soci di Poliservice al pari dell’Unione di Comuni Val Vibrata. “L’operazione in atto anticipa il decreto Madia in quanto le due società ritengono opportuna questa operazione di creazione di un polo unico, una multiutility per l’appunto, con due divisioni gas e rifiuti – spiega il presidente di Poliservice, Gianni Antelli. Tutto questo porta a risparmi notevoli di gestione per esempio la costituzione di un unico cda, l’allocazione di uffici in un’unica struttura, maggiore efficienza ed economicità”. Gli fa eco il presidente di Cosev, Gabriele Rapali che ribadisce “la bontà dell’operazione quale opportunità che condurrà, all’esito delle operazioni, a costituire una grande macchina operativa”. I rispettivi cda hanno già deliberato e l’operazione è stata ratificata dall’assemblea dei soci. Ora spetterà ai consigli comunali prenderne atto e dare il via libera alla procedura di incorporazione dopo che le giunte civiche dei comuni soci si stanno esprimendo. Alla fine, le due assemblee di Poliservice e Cosev metteranno il sigillo su questa operazione. Dunque nasce il grande colosso che in Val Vibrata non ha eguali con Poliservice che ha registrato ottime performance economici di bilancio con saldi attivi ed utili di esercizio. L’anno che sta per chiudere, in via anticipatoria, si prospetta con lo stesso trend positivo visto il bilancio semestrale approvato lo scorso giugno. Il pubblico manterrà la maggioranza delle questo del nuovo assetto societario ed i Comuni partecipati in Cosev rafforzeranno la loro posizione poiché sono presenti anche in Poliservice. Quindi cresce il capitale sociale superando i duemlioni di euro. Dunque questo primo passaggio segna anche la trasparenza, obiettivo che le due società si erano prefisse.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi