“Disabile a chi?”, evento di sensibilizzazione in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità al Kursaal

4 Dicembre 2016 16:170 commentiViews: 30

“Disabile a chi?”, evento di sensibilizzazione in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità al Kursaal

GIULIANOVA – Questa mattina al Kursaal davanti ad un pubblico attento e partecipante si è svolto l’evento “Disabile a chi?” – Cambieremo il linguaggio e cambieremo il mondo.
La Convenzione della Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità compie 10 anni.
Abbattere le barriere, non solo quelle architettoniche, ma anche e soprattutto quelle culturali e sociali che ostacolano l’integrazione delle persone con disabilità, è questo il nobile obiettivo per cui ogni anno, il 3 dicembre, si celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità.flash-mob-3-dicembre garbatini-dettorre-vasanella
Il flashmob organizzato dai ragazzi di “IoSocialDesign” ha aperto la giornata ed ha visto la partecipazione di alcune studentesse dell’Istituto Crocetti di Giulianova, dei partecipanti all’evento e del Sindaco Francesco Mastromauro, in cui venivano denunciati tutti gli epiteti con cui, quotidianamente, una persona diversamente abile, si sente definire.
La giornata è stata organizzata congiuntamente dai Comitati di quartiere Lido “Domenico Di Silvestro” e Annunziata con il patrocinio del Comune, della Giulianova Patrimonio, dell’Università degli Studi di Teramo, dell’associazione “La Meridiana” e dell’APM (Associazione Paraplegici delle Marche).
L’evento è stato moderato da Lorenzo Garbatini. Dopo i saluti della Vicesindaco Nausicaa Cameli è seguito l’intervento di Luigi D’Ettorre, dottorando di ricerca alla Facoltà di Scienze politiche dell’ Università di Teramo, che ha illustrato alla platea tutti i principali punti della “Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità”, soffermandosi sugli articoli riguardanti il rispetto della dignità e dell’inclusione nella comunità delle persone con disabilità.
Il successivo intervento è stato di Roberto Zazzetti, presidente de “La Meridiana” e dell’APM, referente FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) per la regione Marche e componete del direttivo FAIP (Federazione delle Associazioni Italiane Paratetraplegici).
Il suo intervento ha richiamato l’attenzione e gli interventi del pubblico per gli argomenti trattati riguardanti le problematiche che le persone diversamente abili incontrano quotidianamente negli uffici pubblici anche per la scarsa conoscenza delle leggi a riguardo da parte di alcuni dipendenti.
I temi toccati da Zazzetti sono stati molti tra cui la libertà delle persone con disabilità di vivere una vita sociale in tutti gli ambiti, dalla libertà di espressione alla libertà di vivere una propria sessualità.
Zazzetti ha concluso il suo intervento esponendo quello che la Convenzione sancisce per i diritti delle persone con disabilità.
In conclusione, Federica Vasanella, capogruppo PD in Consiglio comunale, ha presentato il progetto “Anello Blu”, un percorso completamente fruibile dalle persone diversamente abili che comprenderà parte del quartiere Annunziata e Lido.
La sua realizzazione avrà inizio tra gennaio e febbraio dell’anno nuovo, inoltre la Consigliera Vasanella ha ribadito che i commercianti che adegueranno gli ingressi delle loro attività con la costruzione di scivoli adatti per i disabili avranno l’esenzione del pagamento dell’occupazione del suolo pubblico per lo spazio occupato dalla struttura.

(le immagini allegate sono libere da diritti per l’uso editoriale)
Addetto Stampa del Comitato del Quartiere Annunziata
Lorenzo Garbatini

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi