A Lecce il prof. Francesco Lenoci dà il via al progetto “Catena della Pace” L’11 dicembre conferenza del docente della Cattolica di Milano presso il Monastero delle Benedettine

3 Dicembre 2016 16:270 commentiViews: 28

 

 

LECCE – Con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Lecce, dei Comuni di Lecce, Gallipoli,Galatone, e dell’Ambasciata dell’Ecuador diMilano, l’11 dicembre alle ore 17.30, a Lecce, presso ilMonastero delle Benedettine, il prof. Francesco Lenoci terràla conferenza “La voce di don Tonino Bello per la Pace”. L’iniziativa dà ufficialmente il via al progetto “In piedi costruttori di Pace”, ispirato ad una delle profetiche frasi di don Tonino Bello, viatico alla costruzione della “CATENA DELLA PACE”.

 

La “Catena della Pace”, conl’Associazione promotrice Verbumlandiart, presidente Regina Resta, vede coinvolti il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” di Lecce, presidente Wojtek Pankiewicz, il Centro Culturale Internazionale “Luigi Einaudi” di San Severo, presidente Rosa Nicoletta Tomasone, l’Associazione culturale “Majdan”della Serbia, Presidente Slavica Pejovic, l’Associazione culturale “Teatro di Ateneo” di Lecce, Presidente Aldo Augieri, il Console Onorario della Croazia Rosa Alò, la Casa Editrice “Milella”di Lecce, la Proloco di Caserta, Presidente Carlo Roberto Sciascia, l’Associazione Culturale “Euterpe”, Presidente Lorenzo Spurio, il Centro Studi “Michele Prisco”, vice Presidente Annella Prisco,il Conte Alessandro Marcucci Pinoli dell’Alexander Museum Palace di Pesaro, laParrocchiaMaria SS. AssuntadiGalatone,Parroco don Angelo Corvo,l’Ufficio  Missionariodella Diocesi di Nardò- Gallipoli, responsabile don Giuseppe Venneri.

 

L’Associazione culturale VERBUMLANDIART si fa portavoce dei valori culturali delle varie Nazioni, dei loro sentimenti di collaborazione e di Pace che, pur nel rispetto delle proprie identità etniche e culturali, possono nascere soltanto dall’empatia con le diversità e dal confronto con l’altro. L’Associazione è intende realizzare il progetto “Catena della Pace” che offra stimoli per la formazione di cittadini d’una società sempre più aperta e multiculturale, che viva in un clima di pace e di dialogo continuo.

 

La conferenza del prossimo 11 dicembre a Lecce del prof. Francesco Lenoci,docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, non vuole essere solo una commemorazione della Marcia della Pace di don Tonino Bello a Sarajevo, ma anche un atto di coscienza e responsabilità comunitaria per svellere le tre pietre che scatenano una cultura di guerra: 1) profitto, nel senso di tentazione economica; 2) potere, nel senso di tentazione politica; 3) prodigio, nel senso di tentazione fatalistica.

 

Sono passati 23 anni da quel 20 aprile 1993, quando don Tonino Bello, Vescovo di Molfetta, diede l’ultimo colpo d’ala su questa terra in direzione del cielo. A distanza di oltre vent’anni dal dies natalis di don Tonino Bello le impronte dei suoi passi, l’eco delle sue parole e i germogli della sua semina hanno acquisito ancora più valenza. Lo dimostrerà con le sue argomentazioni, come sempre, il prof. Lenoci traendo in particolare spunto dal seguente meraviglioso programma di don Tonino Bello, del quale è in corso il processo di beatificazione: “Dobbiamo impegnarci in scelte di percorso, in tabelle di marcia: non possiamo parlare di pace indicando le tappe ultime e saltando le intermedie! Se non siamo capaci di piccoli perdoni quotidiani fra individuo e individuo, tra familiari, tra comunità e comunità, è tutto inutile! La pace non è soltanto un pio sospiro, un gemito favoloso, un pensiero romantico. E’, soprattutto, prassi”.

 

La conferenza del prof. Francesco Lenoci è significativo prologo all’avanzamento del progetto “Catena della Pace”. Il 20 dicembre, infatti, presso le Officine Cantelmo di Lecce, il progetto vivrà un’altra importante tappa con l’evento “La Voce dei Poeti”, Premio internazionale di Poesia e Videopoesia, che avrà Ospiti d’onore il prof. Hafez Haidar, scrittore e poeta, già candidato al Premio Nobel per la Pace, e il prof. Giovanni Cordini, direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Pavia.

 

3 dicembre 2016

 

 

PROGRAMMA

 

 

11 DICEMBRE 2016, ORE 17:30

LECCE MONASTERO DELLE BENEDETTINE

 

SALUTOdella Presidente dell’Associazione Verbumlandiart, REGINA RESTA

INTRODUZIONE del prof. CARLO ALBERTO AUGIERI, Sezione Cultura e formazione di Verbumlandiart

INTERVENTO prof. GIORGIO RIZZO, Presidente Associazione “Don Tonino Bello” Lecce

CONFERENZAdel prof. FRANCESCO LENOCI, docente Università Cattolica di Milano

DIBATTITO

 

 

20 DICEMBRE 2016, ORE 18:30

LECCE – OFFICINE CANTELMI (Viale M. De Pietro, 12)

 

SALUTOdella Presidente dell’Associazione Verbumlandiart, REGINA RESTA

INTERVENTI: prof. WOJTEK PANKIEWICZ, Presidente della Giuria

prof. CARLO ALBERTO AUGIERI, Verbumlandiart, Presidente del Premio

OSPITI della serata NADIA CELI e CARLO ROBERTO SCIASCIA, critici d’arte

OSPITI D’ONORE: prof. HAFEZ HAIDAR, scrittore e poeta, docente Università di Pavia

prof. GIOVANNI CORDINI, direttore Dipartimento di Scienze Politiche                                       e Sociali, Università di Pavia

PRESENTANO: Antonietta VAGLIO, Aldo AUGIERI, Marialucia VAGLIO

LETTURE TESTI: Bruna CAROLI, Annamaria COLOMBA, Matteo GRAZIOSO, Giovanna POLITI

Nel corso della serata presentazioni di abiti d’alta moda dello stilista Tommaso FILIERI

Performance di danza a cura di ArtèDanza di Dario DE LEO

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi