Giulianova. Due domande a chi ha creato incertezze nelle nostre imprese e calpestato la nostra rappresentanza.

8 Settembre 2016 20:330 commentiViews: 33
Dice bene l’assessore Grimi a riguardo delle manifestazioni dell’estate 2016 per quanto riguarda gli scontri di amministrazioni e associazioni di categoria finite con le dimissioni di delegati a quel ramo e avrebbe fatto bene lui stesso a seguire le orme dei suoi colleghi se avesse avuto a cuore il bene delle nostre attività.
Ho visto tante domande a cui chi non amministra non può rispondere e così ho pensato bene di fare io due domande a chi ha creato incertezze nelle nostre imprese e calpestato la nostra rappresentanza.
Gianpiero D'Angelo, attuale presidente SILB-FIPE della provincia di Teramo.

Gianpiero D’Angelo, attuale presidente SILB-FIPE della provincia di Teramo.

– Per le 100 manifestazioni quant’é l’ammontare del suolo pubblico incassato dal comune da associazioni e privati che hanno usufruito della città? Spero non sia addebitato ai soliti pubblici esercizi che per quest’anno vedranno un ulteriore aumento, dopo quello dello scorso anno, della tassa di suolo pubblico pari al 20%
– Di quanto sarà il costo di pulizia e lavaggio strade per le 100 manifestazioni? A chi verrà addebitato? Viene differenziato il rifiuto come fa la maggior parte degli esercenti virtuosi?
– 3 sagre equivalgono a 21 giorni più altri 32 di eventi enogastronomici, fanno 53 giorni di somministrazione alimenti e bevande creando una economia parallela alle attività stabili, che devono sottostare a rigide normative igienico-sanitarie e contributive, per un periodo equivalente all’intera stagione turistica della nostra città. Non pensa che siano troppi? Pensa davvero di aver promosso il territorio e il prodotto tipico Giuliese che per anni é stata un’eccellenza dell’enogastronomia? Eppure glielo avevamo detto e ci erano state date rassicurazioni poi disattese.
– Come mai la consulta al commercio non è mai stata convocata se non una sola volta nel 2016 nonostante dovrebbe avere potere consultivo‎ e di aiuto nelle scelte della strategia commerciale del paese? Il confronto prevede discussioni e competenze ma alla fine è costruttivo per tutti.
– Lo sa che il regolamento sulla somministrazione di alimenti e bevande del comune di Giulianova va rivisto come da noi denunciato agli organi competenti perché deroga da requisiti morali e ciò non é possibile poiché mette in condizione la criminalità organizzata di attecchire più facilmente?
– Per concerti, eventi e manifestazioni con più di 200 persone e che hanno termine dopo la mezzanotte va convocata una commissione comunale di vigilanza sui pubblici spettacoli per garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica oltre a rispettare la sana convivenza con i cittadini ed il sacrosanto principio “stesso mercato, stesse regole”. Perché in una estate intera non é mai stata convocata? Oppure noi non ne siamo a conoscenza nonostante siamo parte integrante di questo organo per nomina del nostro sindaco?

Ecco, questa volta siamo noi a fare le domande a chi le risposte dovrebbe conoscerle molto bene visto che amministra questa città. 

Pres. prov. Silb-Fipe

D’Angelo Gianpiero
Gianpiero D’Angelo
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi