ESITO DELLA CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DELLA STAGIONE 2016/2017 – Società del Teatro e della Musica “L.Barbara”

10 settembre 2016 15:000 commentiViews: 14

 

Si è svolta questa mattina nei locali della Fondazione PescarAbruzzo – main supporter della Luigi Barbara – la presentazione della nuova stagione
della Società del Teatro e della Musica.
Per la parte dedicata alla prosa spicca la prima volta a Pescara di Raoul Bova, il 21 e 22 febbraio prossimi.
Non è da meno la partecipazione di altri big quali Stefano Accorsi, Angela Finocchiaro, Monica Guerritore con Francesca Reggiani,
ma ancora Rocco Papaleo, Vincenzo Salemme e i pupilli di Eduardo de Filippo: Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses.
Proprio a questi ultimi spetterà l’apertura della stagione teatrale: l’8 e 9 novembre al Circus con Filumena Marturano.
“È forse la stagione più bella della Società – ha dichiarato Il presidente Lucio Fumo -. Nonostante le difficoltà, siamo riusciti a mettere in piedi
un programma di tutto rispetto, per soddisfare la curiosità del pubblico. Siamo ancora fortemente convinti che la cultura è il pane dell’anima,
come disse una volta anche il maestro Gelmetti”.
Presente in conferenza anche Luisa Prayer, che ha speso due parole sull’Orchestra sinfonica abruzzese,
ospite a Dicembre della parte musicale della nuova stagione della Luigi Barbara: “voglio ringraziare prima di tutto Lucio Fumo per la stima, che è reciproca,
per poi porre l’accento su uno spettacolo che abbiano organizzato per l’11 ottobre (fuori programma. ndr) ovvero l’unica replica del Concerto per Amleto.
Protagonista Fabrizio Gifuni, tra i più amati attori della scena teatrale e cinematografica contemporanea che porterà sul palco il suo omaggio a Shakespeare”.
Parole di sostegno anche dal direttore del Conservatorio Luisa D’Annunzio  Massimo Magri – che ha colto l’occasione per ricordare un progetto musicale
nelle scuole cittadine con alcuni giovani studenti del conservatorio –  e da Nicola Mattoscio della Fondazione PescarAbruzzo.
Chiude il cerchio Paola Marchegiani: “è davvero profondo il trasporto che ho quando si parla della Società Luigi Barbara,
che i miei genitori hanno contribuito a fondare e che io stessa da piccolina ho promosso, portando in giro le prime locandine e vendendo i biglietti”.
Per la parte dedicata alla musica – i cui concerti saranno ospitati al Massimo di via Caduta del Forte da ottobre a marzo prossimi –
Fumo ha sottolineato invece l’evoluzione riscontrata negli ultimi anni: “se all’inizio c’era grande attenzione per i solisti,
ultimamente abbiamo notato che il pubblico predilige le formazioni orchestrali. È per questo che abbiamo dato spazio a formazioni come
l’Accademia Orchestra Mozart, i Solisti di Milano, la pescarese orchestra da camera Colibrì, la Mannheimer Philarmoniker e la Camerata ducale”.
Tra gli ospiti in arrivo anche la violinista Viktoria Mullova, in duo con Katia Labeque, Marco Fumo in piano solo e Mauro Campobasso,
protagonista di un grande ritorno dopo le performance estive al porto turistico dedicate al cinema in jazz (in collaborazione con il Cidim).
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi