Teramo. Il circolo cittadino di Teramo di Sinistra ecologia e libertà – Sinistra italiana (SEL-SI) interviene sul caso “Teleponte”.

2 luglio 2016 16:370 commentiViews: 16

Il circolo cittadino di Teramo di Sinistra ecologia e libertà – Sinistra italiana (SEL-SI) esprime preoccupazione per le notizie relative al presente e alla sorte di Teleponte. Scopriamo con dispiacere e allarme che l’editore, nonostante le rassicurazioni delle scorse settimane, non ha ottemperato al suo impegno di corrispondere gli stipendi dovuti ai giornalisti e ai tecnici. L’agonia dell’emittente, a nostro parere, dovrebbe interessare tutte le istituzioni e gli attori politici cittadini sia per salvaguardare e garantire i livelli occupazionali dell’azienda, sia per tutelare un prezioso presidio per il pluralismo informativo e quindi per la qualità della democrazia, dello Stato di diritto e della trasparenza che in questi anni ha garantito un servizio capillare, puntuale e aperto a tutti i soggetti politici, istituzionali, sociali, economici e culturali della città.

Ci auguriamo che già dai prossimi giorni l’azione congiunta di editore e istituzioni possa sbloccare la situazione e innanzitutto erogare i relativi stipendi a tutto il personale. Per il futuro prossimo auspichiamo un rilancio dell’azienda per il bene delle tante professionalità maturate in questi anni e per la qualità dell’informazione e del pluralismo locale.

Circolo Sinistra ecologia e libertà – Sinistra italiana, Teramo città

print

Tags:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi