1

Wind of change. Opportunità per le imprese italiane in Russia. Teramo, giovedì 21 aprile 2016, ore 15.30 – Camera di Commercio di Teramo

 

 

Nell’attuale situazione del mercato interno, l’internazionalizzazione delle aziende teramane, con particolare riguardo a quelle di piccole e medie dimensioni, è un obiettivo importante, divenuto “necessario”.

Le imprese teramane denotano ancora una insufficiente propensione all’internazionalizzazione e nel 2015 il valore delle merci esportate dalle imprese è diminuito del 1,5%. E’ fondamentale, quindi, che il processo di internazionalizzazione venga supportato soprattutto verso quei paesi che presentano interessanti prospettive di crescita economica e che possono diventare partner di riferimento delle pmi locali.

Una nazione che evidenzia potenziali prospettive di sbocco delle esportazioni provinciali è la Russia, nonostante la sensibile riduzione del valore esportato registrato negli ultimi anni (-35% nel corso del 2015).  La crisi che caratterizza da alcuni anni l’economia russa, determinata in particolar modo dalla caduta dei prezzi del petrolio, ha avuto effetti sostanziali sull’assorbimento da parte del mercato russo di prodotti provenienti dall’estero, riguardando in modo specifico i prodotti del made in Italy (abbigliamento, pelletteria ed arredamento) che rappresentano le prime tre voci di export della nostra provincia nei confronti del mercato russo.

 

 

 

 

 

La Camera di Commercio di Teramo in collaborazione con Studio Legale De Robertis e Zunarelli Studio Legale Associato , organizza un incontro informativo sulle opportunità per le pmi locali in Russia, per giovedi 21 aprile 2016 dalle ore 15,30 presso la Sala Conferenze della Camera di Commercio di Teramo.

L’incontro avrà un contenuto prettamente tecnico e tratterà nello specifico delle opportunità economiche per le aziende teramane, del diritto contrattuale russo, della disciplina della proprietà intellettuale e degli aspetti doganali ed inoltre sono previsti incontri B2B tra gli esperti e le realtà imprenditoriali presenti all’incontro

 

                                                                                                              IL PRESIDENTE