Teramo e Provincia

incontro di formazione per docenti sul disagio scolastico come occasione di empowerment promooso dal Rotary Club di Teramo

Incontro di formazione per i docenti promosso dal Rotary Club di Teramo su ” Il disagio scolastico come occasione di empowerment” condotto dal prof. Parisio Di Giovanni, presso l’I.T.T.”Alessandrini” di Teramo il 20 aprile 2016.

 

Il mondo della scuola si trova ad affrontare sempre più spesso problematiche nuove come quelle derivanti da situazioni di disagio degli studenti di origine extrascolastica, che possono determinare il manifestarsi di comportamenti disfunzionali in ambito scolastico, come i fenomeni di bullismo, oltre a favorire la perdita di motivazione per lo studio, con conseguente incremento dei livelli d’insuccesso scolastico e di dispersione. Per fornire un supporto alla scuola ed ai docenti nei confronti di queste problematiche, che possono essere fronteggiate soprattutto ricorrendo a strategie che mirino ad intervenire sulle basi psicologiche delle situazioni di disagio degli studenti, il Rotary International Club di Teramo, nell’ambito della sua azione di sostegno alle nuove generazioni ed alla loro crescita culturale, porta avanti un progetto di prevenzione del disagio giovanile che vede come protagonista il prof. Parisio Di Giovanni, Professore  Associato di Psicologia della Comunicazione presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Teramo. Nell’ambito di questo progetto dalle ore 15:30 alle ore 18.30 del 20 aprile 2016 il prof. Di Giovanni ha incontrato, presso l’Auditorium dell’I.T.T.”Alessandrini di Teramo, un numeroso gruppo di docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandrini-Marino-Forti” di Teramo, dell’Istituto di Istruzione Superiore “Di Poppa -Rozzi” di Teramo e dell’Istituto Comprensivo “Falcone e Borsellino” di Villa Vomano. All’incontro sono stati presenti il Presidente del Rotary International Club di Teramo, prof. Leonardo della Salda che ha illustrato le finalità del progetto, che coinvolge più scuole del territorio teramano ed il Dirigente Scolastico dell’I.I.S.”Alessandrini-Marino-Forti”, prof.ssa Stefania Nardini, che ha ringraziato sentitamente il Rotary Club per questa importante iniziativa adottata nei confronti della scuola. Il prof. Parisio Di Giovanni nel suo ampio intervento su “Il disagio scolastico come occasione di empowerment“si è soffermato su tematiche che hanno suscitato notevole interesse ed attenzione da parte dell’uditorio.  Tra esse si possono ricordare “l’errore fondamentale di attribuzione”, con cui, anche nella scuola, si tendono ad attribuire alle persone delle responsabilità che in buona parte dovrebbero essere ricercate nelle situazioni e nei contesti, che sovente finiscono per spingere all’adozione di determinati comportamenti più della volontà stessa delle persone. Infatti è molto difficile, anche per i docenti, mostrare una condotta veramente improntata alla coerenza transituazionale nel contesto scolastico. Un’analisi sottile è stata condotta anche sulle dinamiche che accompagnano i fenomeni di bullismo nella scuola, dove è stato messo in luce il ruolo fondamentale che possono avere quegli studenti che solitamente ricoprono il ruolo di spettatori, nel rompere quella sorta di “muro di carta” che sembra proteggere i bulli durante l’esercizio delle loro prevaricazioni all’interno dei gruppi. Infine l’adozione di una pedagogia basata sull’empowerment dello studente è stata prospettata come soluzione nei confronti  di molti dei problemi della scuola odierna, dove, come già sosteneva Karl Popper, gli allievi non possono essere più considerati come soggetti da riempire di informazioni, ma il docente deve ricoprire il ruolo di facilitatore che aiuti gli alunni a rendersi protagonisti di una corretta ricerca della conoscenza nell’ambito di una pluralità di fonti ormai facilmente accessibili, soprattutto grazie al web.

print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.