1°MEMORIAL MARCO ETTORRE

19 aprile 2016 00:420 commentiViews: 88

uLa ^1 edizione del Memorial Marco Ettorre, è riscita in maniera particolarmente soddisfacente. La manifestazione, organizzata dall’ASD Giulianova Calcio già “Giuliesi per Sempre”, in collaborazione con la APD Ecologica G, con la partecipazione dell’ASD Scuola Calcio Cologna Città di Roseto e con il patrocinio della Città di Giulianova in ricordo dell’esemplare Maestro dello Sport del Coni scomparso il 13 maggio 2015, ha tenuto fede al titolo conduttore “Lo Sport con la S Maiuscola”. Baciata da una splendida mattinata di sole, Alfredo Barnabei_Grazia Corini_Luigi ChiodiVenerdì 15, la Festa dello Sport presso il Campo Scuola “G. Massi” di Zona Orti si è colorata e animata dellaa partecipazione di oltre 400 ragazzi che, in rappresentanza sia degli istituti comprensivi di Giulianova, Nereto-Torano Sant’Omero, Tortoreto e Martinsicuro sia delle scuole calcio Piccoli Giallorossi Giulianova, Alba Adriatica e Cologna Giocolandia, hanno dato vita in contemporanea a un mini tornei di calcio e alle staffette di atletica leggera del “Memorial Carmela Di Egidio”. Nel pomeriggio di Sabato 16 il loggiato del Sottobelvedere ha ospitato il convegno Marco Ettorre: l’Atleta, il Tecnico, l’Uomo, alla presenza della famiglia di Marco Ettore, in primis la moglie Grazia, i figli Chiara, Daniele ed Ermanno e il fratello Rolando. Dopo gli  interventi di saluto del sindaco Francesco Mastromauro, del presidente di “Giuliesi per sempre” Alfredo Barnabei, del Presidente del Coni Abruzzo Enzo Imbastaro,  del Presidente del Coni Provinciale di Teramo Italo Canaletti, della Presidente della Fidal Abruzzo Concetta Balsorio e del Presidente della Figc Lnd Provinciale di Teramo, Ennio Di Provvido, si sono succeduti gli interventi più approfonditi dei relatori.

Angelo D’Aprile, insegnante liceale e docente universitario di scienze motorie ed ex responsabile delle nazionali under di atletica leggera dopo una carriera di portiere iniziata nel Giulianova  e proseguita anche in Serie A, ha trattato il tema dell’importanza dell’attività sportiva multidisciplinare e polivalente. D’Aprile, autore anche di diverse pubblicazioni, ha riconosciuto merito a Ettorre di essere stato precursore, già negli anni ’70, di metodologie di allenamento e di preparazione di avanguardia. Inoltre, ha sottolineato la necessità che l’attività motoria sia rispettosa dell’età evolutiva  a misura di bambino privilegiando i fondamentali aspetti ludici fino alla maturazione dell’attività agonistica vera e propria.

Sulla falsariga, Claudio Mazzaufo, ex atleta azzurro e poi insegnante e docente nel campo delle discipline motorie con incarichi ad alto livello nella Fidal nazionale, nonchè preparatore atletico di varie squadre di calcio e di  basket, ha ricordato, nel contesto di una illustrazione scientifica qualificata del tema “Rigore e passione: lo sviluppo dell’atleta”, come Ettorre, suo maestro e guida, abbia trasmesso profondi  valori sportivi e umani a lui e a tanti suoi allievi forgiandone la personalità nello sport e nella vita: «Marco sapeva tirare fuori sempre il meglio da tutti, indistintamente, a prescindere dal talento e dalle qualità di ciascuno».

Luigi Chiodi, vice presidente regionale Fidal e fondatore dell’Ecologica G, e Piero Natale, docente e dirigente scolastico in congedo, hanno ripercorso le tappe, anche attraverso aneddoti, del loro rapporto di amicizia e di collaborazione con Ettorre. Chiodi ha anche ricordato che si devono all’intuito e alla determinazione del maestro dello sport la realizzazione e i successivi adeguamenti del Campo Scuola di Zona Orti. Difatti, Giancarlo De Falco, portavoce dei compagni di squadra della Juniores del Giulianova Calcio negli anni 1960-64, ha lanciato la proposta alle istituzioni di legare nel tempo il nome di Marco Ettore all’impianto sportivo. La figura di Ettorre è stata ricordata anche dal suo compagno di scuola Giulio Marsili e dalle giovanissime atlete dell’Ecologica G, Eleonora Braccili e Alessia Giuliante.

Il convegno si è concluso con la premiazione delle scuole calcio e degli istituti comprensivi che hanno partecipato alla Festa dello Sport e con la consegna di un ricordo dell’evento alla moglie di Ettore, Grazia Corini, da parte di “Giuliesi per sempre” e della “Ecologia G”. Il moderatore Ludovico Raimondi ha dato appuntamento al prossimo anno, essendo convinto l’intento comune di rendere il Memorial un appuntamento annuale sempre più qualificato.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi