Ponti di memoria tra narratori e testimoni di pace – Teatro Lirico di Magenta

17 Gennaio 2016 10:150 commentiViews: 20

Giorno della Memoria 2016

Ponti di memoria tra narratori e testimoni di pace – Teatro Lirico di Magenta

http://www.peacelink.it/pace/a/42557.html

http://www.peacelink.it/tools/author.php?u=437

Giorno della Memoria 2016 al Teatro Lirico di Magenta

Giorno della Memoria 2016

Ponti di memoria tra narratori e testimoni di pace – Teatro Lirico di Magenta

Città di Magenta

PeaceLink – Telematica per la Pace

A.N.P.I. Nova Milanese (Monza e Brianza)

Archivio Storico – Nova Milanese

I.I.S. Luigi Einaudi – Magenta

presentano il Progetto “PER NON DIMENTICARE”

 

presso il TEATRO LIRICO di MAGENTA, via Cavallari 2

 

il giorno 23 Gennaio 2016 dalle ore 10.30 alle 13.10, in occasione del Giorno della Memoria 2016

Interverranno sul Tema“Testimonianze dai Lager”:

 

Laura Tussi, giornalista, responsabile PeaceLink

Fabrizio Cracolici, Presidente ANPI Nova Milanese (MB), Referente Progetto “Per non dimenticare”

Daniele Biacchessi, giornalista e scrittore

Emilio Bacio Capuzzo, Partigiano e Deportato

Prof.ssa Maria Grazia Pisoni, Dirigente Scolastico I.I.S. Luigi Einaudi di Magenta

Prof.ssa Anita Sofia, Referente Progetto

Vaninka Riccardi, Associazione tra artisti Ciridì

Sono invitati:

A.N.P.I. di Magenta

Marco Invernizzi, Sindaco di Magenta

Paola Bevilacqua, Assessore

 

Evento formativo di 4 ore per l’apprendimento di competenze di cui al decreto legislativo n.13 del 16 Gennaio 2013

 

La memoria e la verità storica sono le uniche forze che possono opporsi agli orrori e agli errori degli uomini per evitarne la ripetizione.

Occuparsi di memoria storica del nazifascismo significa considerare i soprusi, le ingiustizie, la condizione di chi si trova nel bisogno, nell’indigenza, di chi vive le difficoltà e le ingiustizie sociali. Attualmente occuparsi di memoria storica del nazifascismo significa tutelare i diritti umani degli oppressi, dei diversi, degli emarginati, degli umili, degli sfruttati, dei più deboli di cui tutti siamo parte nel tessuto sociale, comunitario e nel mondo, nel terribile deserto della sopraffazione e della violenza, dove tante voci chiedono giustizia per tutti quegli innocenti che ancora nascono solo per morire.

A Magenta il programma per celebrare la Memoria è finalizzato a raccontare, attraverso diverse modalità comunicative, accadimenti documentati, testimonianze, racconti e atmosfere, gli eventi che hanno segnato la Storia, per ripercorrere il passato e per affermare il Dovere etico della Memoria Storica per un futuro di Pace…

 

 

Vedi anche

·         Il Giorno della Memoria con le Scuole di Guanzate (Como)

Evento formativo di 2 ore per l’apprendimento di competenze di cui al decreto legislativo n.13 del 16 Gennaio 2013

12 gennaio 2016 – Laura Tussi

Il Giorno della Memoria con le Scuole di Guanzate (Como)

L’ASSESSORATO E LA COMMISSIONE ALLA CULTURA, EVENTI, COMUNICAZIONE E RAPPORTI  CON IL TERRITORIO DEL COMUNE DI GUANZATE E LA BIBLIOTECA

presentano:

per celebrare la

Giornata della memoria

ore 10.00

testimonianza diEMILIO BACIO CAPUZZO

partigiano e deportato

Introduce: Laura Tussi, scrittrice e giornalista, AssociazionePeaceLink, ARCIPonti di memoria.

Modera: Fabrizio Cracolici, Presidente ANPI di Nova Milanese (MB), referente del progettoPer non dimenticare. 

 

Ore 11.15

Gli studenti dell’indirizzo musicale eseguiranno un repertorio sul tema della Giornata della memoria, a cura del prof. Di Lecce

SABATO 16 GENNAIO 2016

AUDITORIUM SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO GUANZATE, VIALE SOMAINI 2

Evento formativo di 2 ore per l’apprendimento di competenze di cui al decreto legislativo n.13 del 16 Gennaio 2013

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi